25 febbraio 2010 ore: 13:45
Immigrazione

“Via Padova è meglio di Milano”: due giorni di festa

L'iniziativa già in programma per il 22 e il 23 maggio - già prima dei fatti di cronaca - impegna 48 associazioni del quartiere: italiani, stranieri, gruppi teatrali, scuole, parrocchie, orchestre e band giovanili. Nessuno è escluso





Milano – Dopo quasi due settimane di silenzio, scelto in seguito ai fatti di cronaca che hanno coinvolto la via e il quartiere, 45 associazioni di via Padova lanciano “Via Padova è meglio di Milano”, due giorni di festa, eventi, performance programmati per il 22 e il 23 maggio. Un'iniziativa non legata agli ultimi avvenimenti, ma che è stata presentata nello scorso dicembre (quindi in tempi non sospetti, ndr) dal comitato di quartiere. Dalle parole dei promotori emerge l'immagine di una via tutt'altro che divisa: 45 realtà (divenute 48 nel corso della conferenza stampa) che si uniscono. Italiani, stranieri,  gruppi teatrali, scuole, parrocchie, orchestre e band giovanili: nessuno è escluso, ed è un messaggio forte per la città di Milano. Non è nemmeno un caso che l'iniziativa sia stata presentata negli spazi del Centro di cultura islamica di via Padova, la moschea del quartiere.Quella proposta dalle associazioni è una nuova lente di lettura per quella che è stata definita “la via più europea di Milano, più cosmopolita, più multietnica, più simile a Barcellona, a Parigi e alle grandi metropoli europee”. “L'unica cosa che ci preoccupa in questo momento -assicura Daniela Airoldi Bianchi, tra i promotori-, è come fare stare tutte gli appuntamenti e gli aderenti sulla stessa locandina”. (mg)
© Copyright Redattore Sociale

in calendario