18 gennaio 2018 ore: 16:07
Società

"Memoria genera futuro": 100 appuntamenti in due mesi a Roma

Oltre 100 appuntamenti legati alla Shoah, fino al 18 marzo. Dal teatro agli spazi culturali, fino ai luoghi simbolo della memoria e alle biblioteche su tutto il territorio capitolino. È la seconda edizione di 'Memoria genera futuro', presenta...

ROMA - Oltre 100 appuntamenti legati alla Shoah, fino al 18 marzo. Dal teatro agli spazi culturali, fino ai luoghi simbolo della memoria e alle biblioteche su tutto il territorio capitolino. È la seconda edizione di 'Memoria genera futuro', presentato oggi in Campidoglio, a cura di Roma Capitale in collaborazione, tra gli altri, con la Comunita' ebraica di Roma, Ucei e Fondazione museo della Shoah.

L'iniziativa quest'anno ha una doppia valenza, se non tripla: nel 2018 ricorre infatti l'80esimo anniversario dall'emanazione delle leggi razziali in Italia ad opera del regime fascista e il 70esimo dall'entrata in vigore della Costituzione.

A comporre la vasta offerta culturale in questi due mesi, mostre, concerti, seminari, lungometraggi. Per citarne alcuni, la mostre 'La storia' alla Casina dei Vallati o 'La notte scura' alla Casa della Memoria; la proiezione del film 'Concorrenza sleale' alla biblioteca Elsa Morante; gli spettacoli teatrali 'Ridere rende liberi' al Teatro di Villa Torlonia o 'Tante facce nella memoria' al Teatro India. E ancora, il teatro musicale 'Anna e Zef' dell'Accademia Santa Cecilia all'Auditorium e tante iniziative anche dedicate ai giovani.

Infine, il 25 gennaio in Campidoglio Roma Capitale e Sky presenteranno in anteprima il documentario di Sky Sport, '1938 - lo sport italiano contro gli ebrei' alla presenza della sindaca Virginia Raggi. Durante la presentazione del progetto - a cui ha preso parte il vicesindaco di Roma Luca Bergamo insieme all'assessore ale Politiche sociali, Laura Baldassarre e alla presidente della Comunita' ebraica di Roma, Ruth Dureghello - e' stato anche proiettato il video in cui 80 anni fa Benito Mussolini annunciava a Trieste, davanti ad una folla festante, l'entrata in vigore delle leggi razziali. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Cerca nella sezione libri

in calendario