15 dicembre 2015 ore: 11:59
Giustizia

Carcere, a Eboli spazi di libertà dietro le sbarre con musica e teatro

"Una musica di dolore e speranza assieme, forse solo a Napoli la puoi suonare cosi' forte". Cosi' Stefano Benni definisce l'attivita' promossa dalla compagnia teatrale Delirio Creativo che il prossimo 21 dicembre entrera' nel carcere di Ebol...
Carcere Eboli

Roma - "Una musica di dolore e speranza assieme, forse solo a Napoli la puoi suonare cosi' forte". Cosi' Stefano Benni definisce l'attivita' promossa dalla compagnia teatrale Delirio Creativo che il prossimo 21 dicembre entrera' nel carcere di Eboli - istituto a custodia attenuata che ospita detenuti dai 18 ai 45 anni - per presentare in anteprima Innocenza Liberata.

Nello spettacolo i brani musicali si alterneranno a momenti di prosa con interventi speciali di Dario Sansone dei Foja, Roberto Colella de La Maschera, Massimo De Via dei Blindur.

L'apertura della pie'ce e' affidata a una performance a cura de L'Encefalo composto da Federica Palo, Silvia Romano e Martina Coppeto.

Dopo l'esordio del 21 dicembre ad Eboli, Innocenza Liberata si candida per un tour in altri Istituti campani ed italiani.

La compagnia Delirio Creativo e' composta da: Raffaele Bruno, voce recitante; Alessandro Colmaier voce e chitarra; Serena Russo voce; Giuseppe Colucci sax; Vincenzo Maddaloni flauto.

(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale