7 giugno 2017 ore: 11:38
Ambiente

Clima, al G7 Ambiente si parla di transizione energetica e finanza sostenibile

Il riscaldamento globale dovuto al modello di sviluppo basato sull’uso indiscriminato e intensivo di combustibili fossibili è al centro dell’incontro che si terrà l’8 giugno nell’ambito delle iniziative per il G7. Saranno presenti il ministro Galletti e l’arcivescovo Zuppi
Cambiamento climatico

BOLOGNA – ‘Laudato si’ per la transizione energetica e una finanza sostenibile. L’impegno cattolico e gli uomini di buona volontà per promuovere l’ecologia integrale’. Questo il titolo dell’evento, organizzato dall’Arcidiocesi di Bologna con l'Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Cei e Focsiv-Volontari nel mondo, e inserito nel quadro delle iniziative di ALL4theGreen in concomitanza con il G7 Ambiente ospitato a Bologna. Domani, nell’Auditorium ‘Santa Clelia Barbieri’ di via Altabella, si alterneranno, a partire dalle 10 e per tutta la giornata, numerosi relatori, che saranno introdotti dai saluti dell’arcivescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi, e del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. Al centro dell’incontro il tema del “riscaldamento globale, provocato dalla grande concentrazione dei gas serra e conseguenza del modello di sviluppo basato sull’uso indiscriminato ed intensivo dei combustibili fossili”, che impone “una transizione energetica supportata da una finanza sostenibile, e un cambiamento degli stili di vita, e delle strutture tecnologiche, e scelte finanziare consapevoli”. L’evento di domani, si legge in una nota dell’Arcidiocesi, sarà anche “una risposta concreta per il miglioramento delle condizioni di vita della Casa comune, e una chiara indicazione al presidente degli Stati uniti Donald Trump dell’importanza di tener fede agli impegni presi in merito agli accordi di Parigi dal suo predecessore Barack Obama”. (Dire)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news