6 giugno 2017 ore: 12:17
Ambiente

Clima, il ministro Galletti: “Al G7 gli Usa dovranno chiarire le loro intenzioni”

"L’ambiente può essere leva per lo sviluppo dell'economia. Il governo degli Stati Uniti e Trump non l’hanno capito, ma le grandi aziende americane sì, sono in prima linea sull’economia circolare. Questo farà la differenza”
Ambiente. Rispetto del verde

BOLOGNA – “Il G7 è importante perché sarà la prima volta in cui gli Stati Uniti dovranno chiarire esattamente qual è la loro posizione”. È quanto afferma il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, a margine della presentazione del bilancio sociale di Hera a Bologna, a pochi giorni dall’inizio del summit dei ministri dell’Ambiente dei 7 Paesi industrializzati. Gli Usa “dicono: ridiscutiamo gli accordi di Parigi – ricorda Galletti – chiaramente quella non è una via percorribile per noi, però potremo capire fino a che punto sono invece disponibili ad andare avanti con politiche compatibili con Parigi”. Intanto, Europa e Cina andranno avanti comunque. “L’accordo esiste già nei fatti perché sono entrambi sottoscrittori dell’accordo di Parigi ed entrambi hanno già dichiarato che continueranno sulla strada intrapresa a Parigi, anzi con maggior convinzione ancora”, assicura il ministro. Peraltro, ribadisce Galletti, l’ambiente può essere una leva per lo sviluppo nell’economia. “Non l’ha compreso il governo degli Stati Uniti. Non l’ha compreso Trump – evidenzia il ministro – le grandi aziende americane sono in prima linea sull’economia circolare. Io credo che questo farà la differenza. Questo sarà importante per far sì che anche gli Usa siano performanti per gli obiettivi di Parigi”. (Dire)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news