19 settembre 2020 ore: 15:39
Non profit

Inside Out, l’installazione arriva a Padova e racconta i suoi volontari

Sono oltre 100 i volontari che hanno risposto alla call e che hanno prestato il loro volto al progetto. Dopo il Louvre e il muro che separa il Messico dagli Stati Uniti, la mostra arriva in Italia per celebrare il volontariato patavino
inside out padova

PADOVA - Inaugurata oggi a Padova Capitale europea del volontariato 2020, come evento di apertura di Solidaria, l’esposizione del progetto artistico di rilevanza internazionale “Inside Out – Uniti attraverso la bellezza: noi siamo Padova”. All’inaugurazione hanno partecipato gli assessori del Comune di Padova, il presidente del Csv Emanuele Alecci, i rappresentanti dell’Associazione Domna che hanno portato il progetto a Padova e delle oltre 50 realtà del volontariato coinvolte.

Il progetto è una creazione dell’artista JR, celebre per i suoi interventi al Louvre, nelle periferie urbane, o sul muro che separa il Messico dagli Stati Uniti e per il quale è stato premiato con il TED Prize 2011.  Associazione Domna ha ottenuto dal team JR nel 2019 l’autorizzazione a realizzarlo nel 2020, anno di Padova Capitale europea del volontariato come celebrazione del volontariato patavino. Il progetto è stato da subito sostenuto dal Centro servizi volontariato e dal Comune di Padova. 

“Inside Out – Uniti attraverso la bellezza: noi siamo Padova” ha previsto una call pubblica alla quale hanno risposto 104 volontari che hanno prestato il loro volto attraverso una foto in bianco e nero di 90x135cm e la loro testimonianza con una intervista per raccontare la ricchezza e il valore del terzo settore in città. Le fotografie sono state installate dai volontari stessi sabato 19 settembre in via Tommaseo, lato Park della Pace, con un grande lavoro di squadra e ad ogni foto verrà applicato un QR CODE con il quale sarà possibile vedere l’intervista al volontario ritratto.

“Il progetto, messo in stand-by durante il lockdown, è ripartito dopo la grande risposta del volontariato alla grande emergenza Covid-19 che ha coinvolto molte famiglie del territorio - spiegano dal Csv -. Celebrare i volontari che si sono attivati in questo delicato periodo e tutte le persone che si adoperano per l’altro da anni, è diventata una necessità e un onore”. Il progetto, spiegano dal Csv, è stato voluto per “aumentare la consapevolezza, attrarre attenzione su una causa, promuovere il cambiamento, dare inizio a discussioni costruttive, creare un impatto globale, rinsaldare la nostra comunità, prendere posizione per ciò in cui si crede, coinvolgere volontari e soprattutto giovani volontari e ringraziarli per il loro prezioso contributo, raccontare la storia e le storie del volontariato a Padova”. 

Tutto il progetto verrà documentato, condiviso e reso disponibile online sui siti: www.insideoutproject.net, www.csvpadova.org, www.domna.it 

© Copyright Redattore Sociale