4 maggio 2021 ore: 16:44
Società

Le Acli: “Inaccettabile morire sul lavoro, serve un piano nazionale per la sicurezza”

Le Acli esprimono sgomento per la morte di Luana D’Orazio. Stefano Tassinari: “Assurdo anche che non si sia ancora riusciti ad utilizzare l'imponente innovazione tecnologica e scientifica perché più nessuno muoia sotto un qualche macchinario”. Chiara Volpato: “Il fatto che la vittima fosse una giovanissima mamma crea ancora più sconcerto e ci induce a riflettere sull’opportunità di potenziare la formazione continua”

Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo!