22 settembre 2021 ore: 17:35
Società

Milano, Acli propone un tetto per l'affitto: 100 euro per metro quadro annuo

Le principali proposte del Consorzio cooperative lavoratori in vista delle prossime elezioni comunali: va rimessa al centro la regia pubblica
Povertà, casa, soldi, beni confiscati, mafie, disagio abitativo, economia, monete

MILANO - Revisione della gestione comunale dell'edilizia residenziale sociale, affitto sociale ad una cifra massima di 100 €/mq annuo, ruolo attivo dell'amministrazione come regista di progetti e definizione di una società che rimetta al centro la regia pubblica nei processi di trasformazione urbana.

Queste sono le principali proposte che il Consorzio Cooperative Lavoratori, realtà appartenente alle Acli cittadine, in vista delle prossime elezioni comunali milanesi, presenta all'interno del documento 'Milano fuori dalla narrazione. Alcuni spunti da campagna elettorale'.

"Le poche idee che ci sentiamo di mettere in campo per questa campagna elettorale sono figlie della nostra esperienza quotidiana, che impatta con i bisogni e le aspettative reali delle persone 'normali'", spiega Alessandro Maggioni, Presidente del Consorzio Cooperative Lavoratori. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news