20 ottobre 2014 ore: 12:24
Salute

Tumori, troppo bassi i volumi di attività degli ospedali italiani

Programma nazionale esiti (Pne) 2014, sviluppato dall'Agenas per conto del ministero della Salute. Su 490 strutture che eseguono piu' di 10 interventi per il tumore alla mammella, ad esempio, solo il 24% (116), presentano volumi di attivita' superiori a 150 interventi annui
Corsia di ospedale

Sono ancora troppo bassi i volumi di attivita' di molti ospedali italiani, in particolare per quanto riguarda gli interventi di chirurgia oncologica. Su 490 strutture che eseguono piu' di 10 interventi per il tumore alla mammella, ad esempio, solo il 24% (116), presentano volumi di attivita' superiori a 150 interventi annui, soglia minima indicata dalle linee guida internazionali. Non va meglio neanche nei casi di tumore al polmone, allo stomaco e al colon. E' quanto emerge dal Programma nazionale esiti (Pne) 2014, sviluppato dall'Agenas per conto del ministero della Salute, presentato oggi dal ministro Beatrice Lorenzin e dal direttore dell'Agenas, Francesco Bevere.

Il programma mette a confronto le performance delle strutture sanitarie di tutte le regioni, in base a 129 indicatori. Nel 2013, come detto, in Italia 805 strutture eseguono interventi chirurgici per tumore al colon: tra queste, solo il 13% (106), hanno volumi di attivita' superiori a 50 interventi annui. Per quanto riguarda il tumore al polmone, su 231 strutture solo il 16% (36) hanno volumi di attivita' superiori a 100 interventi annui. Stesso discorso per il tumore allo stomaco. Su 662 strutture che eseguono l'intervento, solo il 16% (108) presentano volumi di attivita' superiori a 20 interventi annui. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news