20 novembre 2015 ore: 12:31
Giustizia

Violenza contro le donne, Auser: contrastare cultura che sottovaluta il femminicidio

L'associazione aderisce, il 25 novembre, alla Giornata contro la violenza sulle donne. "Sebbene la legge da una parte tuteli le donne che denunciano, dall’altra quasi per ironia le protegge sempre meno”
Femminicidio, scarpe di donne sulla strada, violenza

ROMA - Il 25 novembre l’Auser aderisce alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Nonostante i continui passi avanti sono ancora tante le storie di violenza. Sebbene la legge da una parte tuteli le donne che denunciano, dall’altra quasi per ironia, le protegge sempre meno”,  dichiara l'Osservatorio Pari Opportunità di Auser.

“La prevenzione della violenza contro le donne passa anche attraverso un cambiamento della società, dalla scuola ai luoghi di lavoro e di aggregazione, della pubblicità e dei media che spesso mercificano il corpo femminile e del linguaggio che viene usato, a volte in modo inconsapevole, da parte di tanti uomini” – continua l’Osservatorio -  “Occorre contrastare una cultura che sottovaluta il femminicidio, che è l'estrema conseguenza della violenza sulle donne e che spesso avviene dopo numerosi episodi di violenze, sia fisiche sia psicologiche. Inoltre va fatto emergere il fenomeno sotterraneo, ma assai diffuso, della violenza nei confronti delle donne anziane, da parte spesso degli stessi familiari”. L’Auser  da anni è attiva nei propri centri,  in rete con le associazioni di donne del territorio, nel prevenire questa forma di violenza specifica e peculiare, attraverso iniziative e campagne di sensibilizzazione per diffondere la cultura sulla diversità di genere.  

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news