12 febbraio 2020 ore: 10:07
Disabilità

“Innamorati della vita”, 10 storie di disabilità

di Alice Facchini
A  10 anni dalla fondazione del Club L’inguaribile voglia di vivere, il libro del presidente Massimo Pandolfi racconta le storie di 10 persone con un sogno nel cassetto, che grazie all’associazione è stato avverato

BOLOGNA – Andare a Lourdes, fare un viaggio in crociera, conoscere Fedez, incontrare il Papa o vedere di nuovo le cime delle montagne: tanti sogni nel cassetto che sembravano irrealizzabili e che invece si sono avverati. Nel libro Innamorati della vita si parla di questi e di tanti altri desideri di persone con disabilità, che hanno avuto il sostegno del Club L’inguaribile voglia di vivere, associazione no profit che quest’anno compie 10 anni. Per celebrare questo anniversario, il fondatore e presidente Massimo Pandolfi, giornalista di QN – Resto del Carlino, ha scritto un libro che ripercorre 10 storie di 10 persone, lunga 10 pagine ognuna: “Il nostro è un messaggio di speranza: da tutti gli incontri che abbiamo avuto in questi anni emerge che, nonostante le difficoltà a volte estreme, comunque c’è sempre la possibilità di andare avanti”.

Dalla sua fondazione nel 2010, il Club ha realizzato 88 progetti per un totale di 40 persone aiutate. Centinaia sono i soci sparsi in giro per l’Italia. “Cerchiamo di dare continuità al nostro lavoro – continua Pandolfi –. Piuttosto aiutiamo meno persone, ma le seguiamo per un periodo di tempo molto lungo, finendo per creare rapporti di reale amicizia”.

Tra le storie raccontate nel libro c’è quella di Sergio, malato di Sla che vive nella zona tra Brescia e Bergamo, che sognava di rivedere le montagne su cui era solito fare trekking: il club ha affittato un elicottero e ha accompagnato lui e la moglie a sorvolare le cime a cui era più affezionato. E poi Tony e Simona, entrami con sclerosi multipla, che si sono conosciuti e si sono innamorati. La scorsa primavera si sono sposati e l’associazione ha regalato loro il viaggio di nozze: una rilassante crociera nel Mediterraneo. Oppure Pasquale, ragazzo uscito dal coma che, una volta dimesso dalla Casa dei Risvegli Luca De Nigris, aveva il sogno di conoscere Valentino Rossi. L’incontro è avvenuto e Pasquale oggi può riguardare la foto con il suo idolo.

Il libro verrà presentato a Bologna giovedì 13 febbraio alle 21 all’auditorium di Illumia (via Carracci 69/2): oltre a Massimo Pandolfi saranno presenti Michele Brambilla, direttore del QN – Resto del Carlino, Mario Melazzini, medico malato di sla e presidente onorario del Club, e alcune persone con disabilità le cui vicende sono raccontate nel testo. “Questi momenti sono piccole gocce, che però possono davvero cambiare la vita delle persone – conclude Pandolfi –.  Quando è notte uno vede tutto buio, ma poi arriva l’alba e viene la luce: c’è sempre tempo per innamorarsi della vita”.

Cerca nella sezione libri

in calendario