3 agosto 2020 ore: 18:07
Società

Attacco al campo profughi in Camerun, le autorità accusano Boko haram

Un campo profughi nel nord del Camerun, non lontano dal confine con la Nigeria, è stato attaccato da uomini armati e almeno 35 persone hanno perso la vita...

ROMA - Un campo profughi nel nord del Camerun, non lontano dal confine con la Nigeria, e' stato attaccato da uomini armati e almeno 35 persone hanno perso la vita. E' successo nella notte tra sabato e domenica e i responsabili locali temono si tratti di un'azione del gruppo armato estremista Boko Haram.

Il campo si trova nei pressi di Mozogo e accoglie 800 persone. Si tratta di famiglie nigeriane e camerunensi gia' fuggite a causa delle violenze dei miliziani. Come riferisce la stampa locale, le vittime sono state sorprese da un commando armato mentre dormivano.

Le autorita' locali denunciano che gli attacchi in questa zona sono in aumento e hanno puntato il dito contro le forza armate nigeriane, che non farebbero abbastanza per pattugliare il proprio lato del confine.

Secondo dati delle Nazioni Unite, nel nord del Camerun i civili avrebbero subito 52 aggressioni nel solo mese di giugno. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale