3 agosto 2020 ore: 17:53
Economia

Ponte di Genova, "ripartire senza dimenticare"

L'Ordine degli assistenti sociali: "Nel ricordo delle 43 vittime dell’incuria, saremo sempre costruttori di ponti, ri-tessitori di legami strappati e metteremo la nostra professionalità al servizio di chi ne ha bisogno". Oggi l'inaugurazione
ROMA - "Nel ricordo delle 43 vittime dell’incuria, saremo sempre costruttori di ponti, ri-tessitori di legami strappati e metteremo la nostra professionalità al servizio di chi ne ha bisogno. Per Genova, per l’Italia, oggi si inaugura un’opera realizzata dopo una tragedia che rimarrà per sempre nelle vite di chi ha perso un familiare, un amico. Sì può ripartire senza dimenticare e senza più ripetere errori dettati dal profitto. Che  Ponte San Giorgio faccia rinascere la speranza". E' il commento dell'Ordine degli assistenti sociali, che arriva nella giornata  dell'inaugurazione del nuovo ponte autostradale di Genova.
© Copyright Redattore Sociale