16 marzo 2018 ore: 16:32
Immigrazione

Migranti, Magi (+Europa): il governo consenta alla nave Open arms di attraccare

"A quanto apprendiamo dalla Open Arms, ieri al centro del Mediterraneo si sarebbe svolta una vera e propria battaglia navale che vedeva da una parte una nave di salvataggio della ong spagnola, con a bordo operatori umanitari e volontari...

ROMA - "A quanto apprendiamo dalla Open Arms, ieri al centro del Mediterraneo si sarebbe svolta una vera e propria battaglia navale che vedeva da una parte una nave di salvataggio della ong spagnola, con a bordo operatori umanitari e volontari e con 218 persone recuperate in mare, tra cui donne bambini e persino un neonato in condizioni gravi; dall'altro una motovedetta della Guardia costiera libica, con personale armato, intento a ostacolare le operazioni pretendendo il trasferimento sui loro mezzi dei salvati, per riportarli in Libia", lo dichiara in una nota il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi, promotore di +Europa eletto alla Camera dei deputati.

"Il tutto sarebbe avvenuto nelle acque internazionali e sotto la supervisione della guardia costiera italiana che e' responsabile del coordinamento di quel tratto di mare.

Oggi la nave, con decine e decine di persone sofferenti e traumatizzate, e' ancora in attesa di conoscere il porto dove potra' attraccare: Malta ha accettato di farsi carico delle due persone che versano in condizioni piu' gravi, ma a Open Arms non e' arrivata ancora l'indicazione del porto. Non e' possibile restare a guardare mentre la situazione rischia di farsi di ora in ora piu' insostenibile. Chiediamo quindi al governo italiano e al ministero dell'Interno di farsi carico di queste persone prima che sia troppo tardi, per evitare tragedie come quella del ragazzo eritreo morto di fame subito dopo lo sbarco a Pozzallo. O siamo davvero arrivati alla chiusura dei porti?", conclude Magi. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale