2 aprile 2004 ore: 13:35
Economia

Lotta all'emarginazione con il progetto ''Original S.I.N''’. Secchiaroli (Reg. Marche): ''Contro la povertà attraverso lo scambio di informazioni, valorizzando il ruolo di comunità locali e singoli cittadini nei processi di integrazione''

ANCONA - Si chiama “Original S.I.N. (Social Inclusion Network)” il progetto della Commissione  Europea Occupazione e Affari Sociali di lotta all’esclusione sociale che vede nelle Marche la Regione capofila di un gruppo di dieci istituzioni pubbliche e organismi del privato sociale in rappresentanza di cinque stati dell’Unione Europea.

“Il progetto - spiega Marcello Secchiaroli assessore regionale alle Politiche sociali - punta a contrastare l’emarginazione sociale e la povertà attraverso lo scambio di informazioni, l’elaborazione di metodologie e strategie di azione volte a valorizzare il ruolo delle comunità locali e dei singoli cittadini nei processi di integrazione sociale e di gestione del welfare. In questa logica - sottolinea l’assessore - i singoli cittadini e le comunità locali si configurano non solo come semplici fruitori di servizi, ma anche come soggetti innovatori in grado di farsi carico dei bisogni del territorio e di offrire risposte qualificanti alle categorie svantaggiate: disabili, i minori a rischio, disoccupati,tossicodipendenti, immigrati”.

       

Il progetto, che a livello nazionale coinvolge il Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza con sede a Roma, si articola in due fasi, per una durata complessiva di due anni: la prima, conclusa a luglio in occasione  dell’incontro transnazionale di Ancona, è stata caratterizzata da una serie di iniziative di ricognizione delle normative e dei singoli Piani d’azione vigenti nei diversi Stati dell’Unione, al fine di costruire, nell’ambito dei nuovi diritti di cittadinanza europea, modelli condivisi di welfare. Il materiale prodotto, consultabile sul sito internet www.originalsin.regione.marche.it, è stato diffuso a scopo conoscitivo sul territorio italiano e nei paesi che aderenti. Per la realizzazione delle iniziative sono state impegnate risorse finanziarie per un ammontare di oltre 74 mila euro, di cui  circa 22 mila euro a carico della Regione Marche.

La seconda fase del progetto si incentra sulla proposta operativa denominata  Project Original S.I.N.  II –Black to the heaven, già approvata dalla Commissione europea; tra breve, verrà sottoscritto l’atto di convenzione con la Regione Marche che, anche in questa fase, avrà un ruolo di primo piano sia  nel coordinamento transnazionale e nazionale dei lavori, che nella implementazione del progetto. Il costo complessivo è di 213.421,62 euro,di cui 170.66,30 euro a carico della comunità europea.
© Copyright Redattore Sociale