15 luglio 2016 ore: 13:48
Disabilità

L'Uici ai sindaci: "Intitolare una via, una piazza, un parco a Louis Braille"

Il Comune di Forni di Sopra (Udine) inaugura il Parco dedicato a Louis Braille. Da qui l’invito dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti “per ricordare a tutti l’importante invenzione di colui che vinse il buio indicando ai ciechi le vie della cultura”
Mani leggono in Braille

- ROMA - Domenica 17 luglio, alle ore 11,30, si terrà l’inaugurazione del Parco dedicato a Louis Braille, inventore dell’omonimo sistema di lettura e scrittura. Il Parco si trova nel comune di Forni di Sopra (Udine) e riguarda un’area di circa 1 kmq con pineta e parco giochi per bambini. Saranno presenti all’inaugurazione i componenti della giunta comunale insieme al Sindaco del Comune di Forni di Sopra Lino Anziutti, il Presidente del Club Italiano del Braille Nicola Stilla, Vincenzo Zoccano, componente della Direzione Nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e Presidente della Consulta Ragionale dei Disabili del Friuli Venezia Giulia e il Presidente Regionale dell’Unione Hubert Perfler.

“Il sistema Braille ha rappresentato, e ancora oggi rappresenta, per tutti ciechi nel mondo, la vera opportunità per accedere, al pari degli altri cittadini, all’istruzione, alla cultura, all’informazione”, dichiara il Presidente nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Mario Barbuto. “La modernità e l’efficacia del sistema, se mai ve ne fosse ancora bisogno, sono ulteriormente dimostrate dal suo impiego sempre più ampio nell’ambito delle tecnologie informatiche e digitali, dove oggi viene addirittura integrato sotto forma di tastiera virtuale come mezzo di scrittura touchscreen”.

“In occasione della Giornata Nazionale del Braille 2016 – continua Barbuto -, che si svolge ogni anno il 21 febbraio, abbiamo chiesto la collaborazione dell’ANCI per rinnovare l’invito ai sindaci di intitolare una via, una piazza, un parco a Louis Braille in ogni città e in ogni paese d’Italia, per ricordare a tutti l’importante invenzione di colui che vinse il buio indicando ai ciechi le vie della cultura”.

“Grazie al Comune di Forni di Sopra – dichiara Vincenzo Zoccano a nome del presidente nazionale Mario Barbuto - per la sensibilità dimostrata nell’accogliere la nostra richiesta. All’ingresso del Parco verrà anche posizionata una scultura lignea del busto di Louis Braille realizzata dall’artista Corrado Clerici. Una scultura importante, ed un’opera accessibile che potrà essere toccata anche da chi non vede”.

“Il Comune di Forni di Sopra rappresenta per noi ciechi e ipovedenti un’importanza fondamentale – dichiara il Presidente Regionale dell’Unione Hubert Perfler - perché è proprio in questo posto che è nato lo sci per le persone con le disabilità visiva, rappresentando un altro traguardo raggiunto per l’emancipazione sportiva delle persone non vedenti e ipovedenti”.

© Copyright Redattore Sociale