20 novembre 2018 ore: 14:47
Famiglia

Minori, il Consiglio delle Marche celebra la "Giornata dei diritti dell'infanzia"

Seduta mattutina aperta del consiglio regionale dedicata alla 'Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza', questa mattina ad Ancona. L'iniziativa e' stata realizzata in collaborazione con il Garante regionale...

ANCONA - Seduta mattutina aperta del consiglio regionale dedicata alla 'Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza', questa mattina ad Ancona. L'iniziativa e' stata realizzata in collaborazione con il Garante regionale dei diritti, l'Unicef e Di.te (associazione nazionale dipendenze tecnologiche gap cyberbullismo). In Aula molti studenti, accompagnati dai loro insegnanti, provenienti dal liceo artistico 'Mannucci' di Ancona, il liceo 'Medi' di Senigallia, l'istituto comprensivo 'Matteo Ricci' di Polverigi e l'istituto comprensivo 'Beniamino Gigli' di Monte Roberto.

"Abbiamo approvato la legge sul cyberbullismo, sulle dipendenze patologiche e sulle citta' sostenibili- spiega il presidente del consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo- E continueremo a impegnarci per tutelare l'infanzia". Un lungo applauso si e' levato dall'Aula al termine della proiezione del cortometraggio 'Era solo una foto', realizzato dagli studenti del 'Mannucci' e dedicato al cyberbullismo. Il video e' il risultato del progetto 'L'informazione e' partecipazione' promosso dal Garante regionale, in collaborazione con l'ufficio dei Servizi sociali per i minorenni.

"Nonostante vi sia un generale consenso sull'importanza dei diritti dei piu' piccoli, ancora oggi molti bambini e adolescenti sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati e vivono in condizioni di grave trascuratezza- spiega il Garante regionale dei diritti Andrea Nobili-. Nei paesi in via di sviluppo 1 bambino su 5 e' in poverta' estrema. Una piaga che non lascia immune nemmeno l'Italia, dove 1,2 milioni di bambini e adolescenti sono in poverta' assoluta, con gravi ripercussioni nel loro futuro".

In Aula, oltre ai rappresentanti dei consigli comunali dei ragazzi presenti in alcuni Comuni marchigiani con i rispettivi 'baby sindaci', anche i rappresentanti dell'Unicef, il comitato regionale e i presidenti provinciali. "Nelle Marche- spiega il presidente regionale Unicef Italo Tanoni- ci sono 200 volontari distribuiti nelle cinque province ed e' attivo il gruppo Younicef, con 30 giovani iscritti". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale