5 aprile 2004 ore: 17:16
Welfare

Fondo sociale, Regioni preoccupate: ''Tremonti non ha ancora firmato...''. La Sestini: ''Solo una questione tecnica, non sarà toccato''

IL MANTENIMENTO del Fondo nazionale per le politiche sociali è una delle “pregiudiziali” (insieme a quello per l’agricoltura) che le Regioni hanno posto per riprendere il dialogo con il Governo, dopo la rottura ormai in atto da alcune settimane. Lo ha comunicato il portavoce dei Presidenti, Enzo Ghigo, unico rappresentante dei governatori nell’ultima riunione con il ministro per gli Affari regionali La Loggia.

Il motivo per cui un Fondo relativamente modesto per entità (996 milioni di euro) è diventato così importante nella trattativa sta nelle parole preoccupate degli assessori regionali alle politiche sociali. “Tremonti non ha ancora firmato – dice il veneto Antonio De Poli, portavoce dei suoi colleghi – Né il sottosegretario Vegas ci ha detto ancora nulla di definitivo…”. L’assessore delle Marche, Marcello Secchiaroli, ancora più esplicitamente, teme che si ritorni al muro contro muro che aveva caratterizzato il 2003 e i primi mesi di quest’anno: “Non vorrei – afferma – che nel progetto del taglio delle tasse il primo a rimetterci sia proprio il fondo sociale”.

La senatrice Grazia Sestini, sottosegretario al welfare, torna però a rassicurare le Regioni, almeno per quanto riguarda il suo ministero: “Sul Fondo sociale c’è un vincolo politico legato all’assicurazione, fatta la ministro Maroni un mese fa, che la somma del 2004 sarebbe stata pari a circa un miliardo di euro”. Ma qual è allora il problema, o meglio il motivo di questo preoccupante “silenzio” del Tesoro? “E’ una questione tecnica – afferma la Sestini – Per noi il Fondo è indistinto, cioè può essere destinato dalle Regioni agli usi sociali che loro ritengono più opportuni. Il Tesoro invece si rifà alla legge Finanziaria 2004 dove è scritto che almeno 223 milioni sono vincolati. Stiamo solo cercando di risolvere questo problema giuridico, e abbiamo già una proposta su cui sia le Regioni che il Tesoro potrebbero essere d’accordo. Ma posso confermare alle Regioni che il Fondo non sarà toccato”.
© Copyright Redattore Sociale