20 novembre 2018 ore: 12:10
Disabilità

Anziani e persone disabili, a Milano per oltre 2 mila c'è la busta rossa salvavita

Contiene i dati anagrafici, sociali e sanitari utili ai soccorritori: in caso di malore o disorientamento, in casa o in strada, i soccorritori hanno tutti i dati fondamentali per intervenire. Oggi 40 buste sono state consegnate a persone sorde
Busta rossa salvavita

Milano - Busta da tenere in casa, carta d'identità salvavita da portare sempre in tasca o nella borsetta, braccialetto: rigorosamente rossi, contengono i dati anagrafici, sociali e sanitari. A Milano sono oltre 2mila gli anziani o le persone disabili che hanno scelto di aderire al progetto delle buste rosse. In caso di malore o disorientamento, in casa o in strada, i soccorritori hanno tutti i dati fondamentali per intervenire: dalle allergie ai farmaci alle patologie di cui soffre. Oggi 40 buste sono state consegnati ad altrettante persone sorde, grazie ad un accordo tra il Comune e l'Ente nazionale Sordi (Ens).

"In situazioni di emergenza le persone difficilmente riescono a fornire le corrette indicazioni socio-sanitarie  -spiega il Comune-.  Se la persona è anche sorda segnante e anziana o straniera la difficoltà diventa un muro di incomunicabilità". I dati sanitari sono certificati dal medico di famiglia. La Busta Rossa contiene la documentazione cartacea salvavita, compresi i numeri telefonici ICE (In Case of Emergency) e va tenuta in posizione ben visibile nella propria abitazione. La Carta d’Identità Salvavita (C.I.S.) è un documento con gli stessi dati anagrafici, sociali  e clinici della busta e che l’interessato porta con sé quando esce di casa. C'è anche la Tessera Salvavita (T.S.), equivalente della C.I.S. e specificamente pensata per le persone senza dimora (per i quali non avrebbe senso la Busta Rossa), introdotta in modo massiccio dal 2016 in Casa Jannacci (ex dormitorio pubblico).

Ogni persona che aderisce al progetto, infine, indossa il Braccialetto Salvavita, che segnala ai soccorritori che la persona è dotata di una  Carta d'Identità Salvavita o di una Tessera Salvavita. (Dp)

© Copyright Redattore Sociale