23 settembre 2015 ore: 17:36
Giustizia

Traffico di essere umani, negli ultimi 5 anni arrestate 1100 persone

Il generale dei Ros, Giuseppe Governale: “In questi anni è cambiato il modus operandi delle organizzazioni criminali: impiego di internet, passaggio alla violenza psicologica, maggiore coinvolgimento delle donne”
Tratta dei minori, volto di un bambino dietro grata

MILANO - Sono 1.100 le persone arrestate negli ultimi cinque anni dai Carabinieri perché coinvolte nel traffico di essere umani. Lo ha reso noto il generale Giuseppe Governale, comandante del Raggruppamento operativo speciale (Ros), intervenendo oggi al convegno organizzato dall'Arma in Expo (vedi lanci precedenti). "In questi anni è cambiato il modus operandi delle organizzazioni criminali -ha spiegato-. In particolare, abbiamo registrato un incremento nell'impiego della rete internet, un aumento del traffico finalizzato allo sfruttamento lavorativo, il passaggio dalla violenza fisica a quella psicologica e, infine, un sempre maggiore coinvolgimento delle donne nell'organizzazione".

Durante il convegno sono stati illustrati anche i dati dell'attività nel 2015 del Comando Carabinieri tutela del lavoro. Finora ha ispezionato 2.632 aziende agricole, controllato 12.182 lavoratori, dei quali 2.096 risultati in nero ed altri 1.984 irregolari. Sono stati inoltre arrestati per intermediazione illecita 2 caporali stranieri, che sfruttavano 20 connazionali, e sono state denunciate 14 persone per la medesima violazione (10 italiane e 4 straniere).

Per i reati di somministrazione abusiva e utilizzazione illecita di manodopera, previsti dal decreto "Biagi", sono state denunciate altre 72 persone. In totale le sanzioni amministrative inflitte sono state pari a 8 milioni di euro e a 3 milioni di euro le ammende. (dp)

© Copyright Redattore Sociale