7 novembre 2020 ore: 09:32
Economia

Comitato emergenza occupa a santa marinella

Da questa mattina 7 novembre 2020 il Comitato "Emergenza Casa di Santa Marinella" sta occupando un immobile sfitto da anni in via Aurelia 10. È la conseguenza - si legge in una nota- delle mancate risposte da anni nei confronti di cittadini

ROMA - Da questa mattina 7 novembre 2020 il Comitato "Emergenza Casa di Santa Marinella" sta occupando un immobile sfitto da anni in via Aurelia 10. È la conseguenza - si legge in una nota- delle mancate risposte da anni nei confronti di cittadini che vivono una estrema precarietà abitativa. È significativo che questo accade in un piccolo centro. Tutti parlano e non agiscono di emergenza abitativa nei grandi centri urbani, eppure gravissime condizioni abitative si vivono anche nei piccoli e medi comuni nel silenzio totale delle istituzioni. A Santa Marinella, cosi' come a Roma o Milano, o Messina vi sono decine, centinaia, migliaia di famiglie costrette alla marginalità abitativa mentre al contempo vi sono migliaia di immobili vuoti lasciati nel degrado.

La coraggiosa iniziativa di questa mattina del "Comitato Emergenza abitativa di Santa Marinella" con il quale da tempo Unione Inquilini collabora testimonia che non è più il tempo dell'attesa e che vi e' la necessità di attuare politiche abitative pubbliche. Unione Inquilini quindi sostiene l'iniziativa.

Ecco il comunicato del Comitato Emergenza Abitativa Santa Marinella. "A seguito della situazione di drammatica emergenza in cui versano i cittadini iscritti al Comitato Emergenza Case Santa Marinella, sprovvisti di un alloggio e ridotti alla mancanza di dignità per l'incapacità dell'amministrazione comunale che prima promette e poi non mantiene , dei contributi non pervenuti e dalla drammatica situazione di chi vive in macchina o nelle roulottes al freddo, ci troviamo costretti ad un'azione di occupazione per salvaguardare le nostre vite anche in relazione alla pandemia che miete positivi tutti i giorni e dalla quale noi non abbiamo rifugio".

(DIRE)
© Copyright Redattore Sociale