3 ottobre 2014 ore: 10:22
Immigrazione

Immigrati, la strage di Lampedusa un anno dopo: il ricordo degli studenti

Ad un anno dalla tragedia del naufragio di uno dei 'barconi della morte' a largo di Lampedusa, la Rete degli Studenti Medi del Veneto organizza un evento di commemorazione distribuendo una fascia di colore giallo, il colore simbolo dell'immigrazione
Guardia Costiera Tragedia di Lampedusa, 3 ottobre, i soccorsi

Roma - Ad un anno dalla tragedia del naufragio di uno dei 'barconi della morte' a largo di Lampedusa, in cui si sono registrati 366 morti e piu' di 20 dispersi, la Rete degli Studenti Medi del Veneto organizza un evento di commemorazione distribuendo all'ingresso di tutte le scuole della regione una fascia di colore giallo, il colore simbolo dell'immigrazione. L'evento si svolge in ricordo delle vittime della strage di Lampedusa e di tutti coloro che sono morti nei nostri mari cercando una possibilita' di riscatto.

"E' necessaria una gestione dell'emergenza dei flussi migratori condivisa a livello europeo - ha detto Tommy Ruzzante, coordinatore regionale Rete degli Studenti Medi del Veneto - È necessario discutere ed intraprendere politiche sulla migrazione in un'ottica unitaria, per uscire dalla situazione critica che ormai da troppo tempo i migranti ed i paesi ospitanti vivono". Continua Ruzzante: "La grande bellezza del nostro paese sta nella possibilita' per tutti di affermare se stessi, di avere la possibilita' di riscattarsi da una situazione di mancata liberta' e di diritti. Non possiamo permettere che un essere umano muoia nel viaggio verso una vita migliore, perche' siamo tutti umani, e abbiamo tutti il diritto di essere parte della grande bellezza".

Il 10 ottobre "saremo nelle piazze di tutta Italia per rivendicare che siamo la Grande Bellezza di questo paese. Siamo convinti che un vero cambiamento passa per un modello diverso di scuola e di societa'". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale