16 novembre 2017 ore: 15:57
Economia

Lavoro, Inps: 294.943 dipendenti intermittenti nel 2016, -5,3% su base annua

Nel 2016 il numero di lavoratori dipendenti intermittenti con almeno una giornata retribuita nell'anno e' risultato pari a 294.943 (-5,3% rispetto al 2015) proseguendo un trend negativo iniziato dal 2013 con una forte contrazione (-40,0%)...

ROMA - Nel 2016 il numero di lavoratori dipendenti intermittenti con almeno una giornata retribuita nell'anno e' risultato pari a 294.943 (-5,3% rispetto al 2015) proseguendo un trend negativo iniziato dal 2013 con una forte contrazione (-40,0%) rispetto al 2012, anno di massima diffusione dei contratti intermittenti; tale andamento e' anche effetto delle diverse modifiche normative che hanno interessato questo tipo di contratto, introdotto con la legge 30/2003 e poi largamente revisionato con la legge 92/2012. E' quanto emerge dai dati dell'Osservatorio sui lavoratori dipendenti del settore privato diffusi dall'Inps.

A livello territoriale piu' dei due terzi dei lavoratori intermittenti lavorano nelle regioni del Nord. Nell'ultimo anno il Nord-est e' la zona che presenta il maggior decremento rispetto al 2015 (-7,8%).

Per quanto concerne la struttura per eta' emerge che, nel 2016, la classe di eta' modale e' quella tra i 20 e i 24 anni con 70.024 (23,7% sul totale), mentre, rispetto al genere, i lavoratori maschi rappresentano il 49,0% della distribuzione. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale