27 aprile 2016 ore: 09:54
Giustizia

In 7 carceri su 193 reparti dedicati ai detenuti disabili: ecco la mappa

SCHEDA. a Busto Arsizio, Modena, Piacenza, Bari, Parma, Massa e Turi (Ba) reparti dedicati per disabilità fisica e motoria. In molti altri istituti celle con “ridotte barriere architettoniche”

ROMA - Sono 7 in tutto, su 193 carceri, gli istituti di pena italiani dotati di reparti per disabilità fisica e motoria secondo l’ultimo rilevamento del Dap datato agosto 2015. Sono le case circondariali di Busto Arsizio, Modena, Piacenza e Bari, gli istituti di Parma e le case di reclusione di Massa e Turi (Ba), mentre numerosi altri istituti dispongono di camere detentive con “ridotte barriere architettoniche”.  La circolare del Dap che fornisce le linee guida per aggredire il problema dell’assistenza ai detenuti con disabilità (che al momento in Italia sono 628), estende a tutte le carceri della penisola le buone pratiche che emergono dalla sperimentazione. Mentre questi sono i dati fotografati dall’ultima rilevazione. Quelli da cui partire  per tracciare la mappa dell’accessibilità degli istituti italiani.

Casa circondariale di Busto Arsizio. Ci sono 8 camere detentive (5 con 2 posti letto e 3 singole) per un totale di 13 posti letto. Sono in servizio caregiver (detenuti che prestano assistenza ai compagni disabili). La struttura offre: visita fisiatrica, stesura del Progetto Riabilitativo Individuale (Pri), trattamento riabilitativo in palestre e cure fisiche.Presenta palestra riabilitativa con 4 apparecchiature elettromedicali (Tens, ultrasuoni, laser, magnetoterapia) e attrezzi per il recupero funzionale (pesi, bastoni, scale). La riabilitazione motoria col fisioterapista è prevista dalle 9.00 alle 17.30 e col fisiatra due volte a settimana. Sono presenti ecografista, infettivologo, psicologo, radiologo e odontoiatra.

Istituti di Parma. 
Sezione: ci sono 9 camere detentive (9 posti letto per disabili e 1 letto per caregiver), stanze idonee, bagni comuni o attrezzature per bagno igienico in vasca barella. E’ presente una sala fisioterapica con fisioterapista giornaliero.
Servizi ad Assistenza Intensificata (per disabili fisici): 16 + 16 posti e sezioni per disabili fisici. Presenti: ortopedico una volta alla settimana per 4 ore, neurologo per 4 ore alla settimana, neurochirurgo su prenotazione, urologo con una volta ogni due settimane per 3 ore, chirurgo una o due volte alla settimana, supporto psicologico e psichiatrico. Attrezzature presenti e terapie fisiche: ecografie ed ecodoppler effettuate dal radiologo una volta a settimana per 4 ore. Eseguibile anche ecografia tiroide (endocrinologo), ecografia epatica (infettivo logo) ed ecografia renale e vescicale (urologo).

Casa circondariale di Modena. 3 posti letti, assente servizio di fisioterapia.
Casa circondariale di Piacenza. 8 posti letto, assente servizio di fisioterapia.
Casa di reclusione di Massa. 6 posti letto in infermeria, con palestra per la riabilitazione, 2 stanze singole senza barriere architettoniche, all’occorrenza allocazione prevista in 3 posti in infermeria. Non ci sono caregiver. Presenti: fisiatra, neurologo, ortopedico, fisioterapista. Il fisioterapista è presente 5 giorni a settimana per 5 ore (previsto potenziamento di 10 ore al giorno), è disponibile una palestra, è garantita l’assistenza farmaceutica e protesica (odontoiatra e ortopedica). Strumentazioni elettromedicali: Yag laser, elettroterapia, ultrasuoni, radar terapia, magno terapia. Prevista riabilitazione fisica e neurologica. Da settembre attività fisica adattata.
Servizi specialistici presenti: cardiologia, dermatologia, infettivologia, neurologia, oculistica, orl, psicologia (14 ore alla settimana), psichiatria (60 ore mensili), urologia, radiologia ed ecografia (radiografie anche con mezzo di contrasto).
L’8 settembre 2015 è stata aperta una nuova sezione di 8 stanze (4 al secondo piano) idonee con 2 posti letto per soggetti affetti da disabilità motoria. I piani sono collegati da un ascensore. E’ stato concordato lo spostamento dei locali dell’infermeria al piano terra della sezione dove è previsto un ampliamento della palestra per la riabilitazione e la presenza di 6 stanze di degenza (2 posti letto ognuna, idonee anche per soggetti con disabilità motoria) con i relativi ambulatori.

Casa circondariale di Bari. Primo piano dei Servizi ad Assistenza Intensificata. : 7 stanze per 14 posti letto – 2 stanze al primo e secondo piano II sezione 4 posti letto per detenuti con ridotta capacità motoria. Attivi 37 care-givers con attestato di qualificazione rilasciato dal Policlinico di Bari. Presenti palestra con attrezzature idonee, due fisioterapiste per 11 ore al giorno, 1 fisiatra una volta a settimana, ortopedico una volta a settimana, neurologo 1 volta a settimana. Presente apparecchio per elettromiografie, carrozzelle e personale infermieristico.

Casa di reclusione di Turi. Presenti 9 posti letto nella stanza n° 25 della terza sezione, 3 piantoni per 2 ore mezza al giorno, fisioterapista per 3 giorni. Non c’è una palestra.
Prestazioni: kinesiterapia, magno terapia, mobilitazione articolare, osteopatia, radarterapia, riabilitazione, rieducazione, tens, ultrasuoni. (Teresa Valiani)