8 marzo 2017 ore: 11:23
Società

8 marzo, Boldrini: le donne non possono più essere discriminate

"Il 50% della popolazione non puo' piu' continuare ad essere discriminato. È una questione di giustizia sociale. E' una questione di sostenibilita'. E' una questione di democrazia. L'obiettivo della parita' di genere dovrebbe stare a cuore a ...

Roma - "Il 50% della popolazione non puo' piu' continuare ad essere discriminato. È una questione di giustizia sociale. E' una questione di sostenibilita'. E' una questione di democrazia. L'obiettivo della parita' di genere dovrebbe stare a cuore a chiunque, donna o uomo, consideri intollerabili le disuguaglianze perche' questo divario e' una zavorra che frena anche la nostra ripresa". Cosi' la presidente della Camera, Laura Boldrini, su Facebook, che continua: "Ma tocca in primo luogo a noi donne fare azione di empowerment, darci reciprocamente forza, fiducia, sostegno. L'otto marzo, con le iniziative di mobilitazione che quest'anno lo caratterizzano, e' la giornata in cui far sentire piu' forte questa determinazione. Un futuro diverso per noi donne vuol dire una societa' piu' giusta, piu' ricca, piu' progredita per tutti", conclude. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale