8 marzo 2016 ore: 17:23
Società

8 marzo, Ferrovie dello stato italiane sostengono campagna Onu "Heforshe"

Parita' di genere, lotta alle discriminazioni e rifiuto della violenza verso le donne riguardano tutti, anche gli uomini. Questo il senso della campagna mondiale di sensibilizzazione HeForShe, promossa dalle Nazioni Unite e sostenuta dal Grup...

Roma - Parita' di genere, lotta alle discriminazioni e rifiuto della violenza verso le donne riguardano tutti, anche gli uomini. Questo il senso della campagna mondiale di sensibilizzazione HeForShe, promossa dalle Nazioni Unite e sostenuta dal Gruppo FS Italiane. Lanciata nel settembre 2014 da Emma Watson in qualita' di ambasciatrice UN Women, HeForShe persegue l'obiettivo di arrivare a coinvolgere un miliardo di uomini nel promuovere la parita' di genere. Con il suo 86% di personale maschile, rispetto a un 14% femminile (dati in linea con le principali imprese ferroviarie europee), Fs Italiane puo' dare un contributo importante all'iniziativa voluta dall'Onu, impegnandosi al tempo stesso nel contrastare l'immagine, a volte stereotipata, di una realta' lavorativa ferroviaria tipicamente maschile. Sul tema della parita' di genere si sono confrontati oggi, 8 Marzo, nell'ambito dell'evento HeForShe.

Un passo avanti. La parita' di genere riguarda tutti. Anche gli uomini, organizzato da Vodafone Italia, in collaborazione con UN Women, Valore D e La 27esima ora presso il Vodafone Village di Milano - diversi top manager, capi azienda, protagonisti della politica, della vita pubblica, del giornalismo e della cultura. Presente, per Ferrovie dello Stato Italiane, l'Amministratore Delegato del Gruppo Renato Mazzoncini: "Il sostegno di Fs Italiane all'iniziativa HeForShe testimonia l'attenzione alle problematiche sociali e all'impegno civile che contraddistinguono il nostro Gruppo. Per noi- ha detto Mazzoncini- si tratta di una nuova occasione per ribadire principi fondamentali che si fondono solidamente nel rapporto tra servizio reso al cliente e rispetto della comunita'. Ma essere qui rappresenta anche uno stimolo per tenere alta la guardia nell'abbattere quelle barriere che sono ancora motivo di discriminazione, nella consapevolezza che la diversita' di genere rende le aziende piu' resistenti e innovative". Tra i pionieri della parita' di genere, il Gruppo Fs Italiane istitui', gia' dal 1989, un Osservatorio sulla condizione delle lavoratrici trasformatosi, poi, in Comitato di Pari Opportunita', avviando un percorso mirato a favorire l'inclusione e la valorizzazione della diversita'. Cosi' in un comunicato le Ferrovie dello Stato Italiane.

Percorso proseguito negli anni tra diverse iniziative e storie di successo che hanno fatto guadagnare a Fs Italiane un posto in prima fila nella prevenzione e nel contrasto della discriminazione di genere. Cio' ha permesso la costruzione, dalle fondamenta, del Diversity Management, realizzata principalmente con la nascita di una struttura aziendale dedicata e la realizzazione di una Survey per l'ascolto, la raccolta e l'analisi della percezione dei dipendenti. Tali iniziative hanno rappresentato la base di riferimento per la definizione di un piano integrato sul Diversity Management che, intervenendo in maniera sinergica sui principali processi lavorativi- reclutamento, selezione, gestione, formazione, sviluppo e comunicazione- si e' focalizzato su tre aree considerate prioritarie: genere, eta' e multiculturalita'. Le azioni intraprese dal Gruppo Fs Italiane a favore della diversity di genere sono strutturate sulla cultura dell'organizzazione, la premiazione del merito, la formazione e l'affiancamento a sostegno della leadership femminile e la creazione di strumenti di Work-life balance. Con i suoi oltre cento anni di storia, Ferrovie dello Stato Italiane- tra le piu' grandi imprese del Paese con una presenza radicata su tutto il territorio nazionale- vive con impegno quotidiano il suo ruolo sociale nel contribuire a creare una cultura libera da pregiudizi.

La parita' di genere e' una battaglia che il Gruppo FS Italiane fa sua ogni giorno: nelle stazioni, sui treni, nei luoghi di lavoro, attraverso il confronto tra clienti, dipendenti, istituzioni, associazioni e gli altri attori che ruotano attorno al mondo ferroviario. Un impegno che FS Italiane porta avanti con i suoi lavoratori nella convinta consapevolezza che il raggiungimento della parita' di genere non e' questione che riguarda le sole donne. In questo senso il Gruppo FS Italiane sposa in pieno le ragioni dell'iniziativa mondiale promossa dalle Nazioni Unite HeForShe, perche' siano in primis gli uomini a farsi promotori attivi nella riduzione delle disuguaglianze di genere. Ferrovie dello Stato Italiane sostiene HeForShe anche attraverso i propri canali di comunicazione, al fine di sensibilizzare clienti e dipendenti e assicurarne massima adesione, concludono le Ferrovie dello Stato Italiane. (DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news