21 giugno 2017 ore: 10:31
Economia

Istat: aumenta il rischio povertà per i giovani

"Il sistema di tasse e benefici, associato a bassi livelli di reddito familiare, determina per le fasce piu' giovani della popolazione un aumento del rischio di poverta': dopo i trasferimenti e il prelievo il rischio di poverta' aumenta dal 1...

ROMA - "Il sistema di tasse e benefici, associato a bassi livelli di reddito familiare, determina per le fasce più giovani della popolazione un aumento del rischio di povertà: dopo i trasferimenti e il prelievo il rischio di povertà aumenta dal 19,7 al 25,3% per i giovani nella fascia dai 15 ai 24 anni di età e dal 17,9 al 20,2% per quelli dai 25 ai 34 anni". Lo rileva l'Istat nel rapporto sulla "Redistribuzione del reddito in Italia".
L'Istat spiega che "le tipologie familiari che il sistema di welfare tutela meno dal rischio di povertà sono i giovani che vivono da soli o in coppia senza figli e, inoltre, i monogenitori e le coppie con figli minori".

(DIRE)