22 dicembre 2017 ore: 16:47
Economia

Palermo, senza dimora polacco morto di freddo in un magazzino abbandonato

Non ha resistito alle basse temperature di questi giorni l'anziano polacco di 68 anni che ieri è stato trovato morto vicino alla fiera del Mediterraneo. L'assessore Mattina: "Potenziato il piano per l'emergenza freddo. Invitiamo i cittadini a fare le segnalazioni. A Gennaio l'apertura di altri dormitori"
Senza dimora steso su marciapiede con coperta

PALERMO - Non ha resistito alle basse temperature di questi giorni l'anziano polacco di 68 anni che ieri è stato trovato morto dentro un magazzino abbandonato in via Ruggero Loria vicino alla fiera del Mediterraneo. A segnalare la presenza dell'uomo deceduto già da alcuni giorni sono stati alcuni vicini. Sul corpo non ci sarebbero segni di violenza.
Il Comune di Palermo ha potenziato il servizio di assistenza su strada per i senza tetto, aumentando le coperte e i pasti caldi in coordinamento con tutte le associazioni che si occupano di fare le unità di strada notturne.

"A gennaio con il Pon metro dovrebbero attivarsi altri nuovi dormitori - sottolinea l'assessore Mattina -. Abbiamo attivato un numero di emergenza tramite il quale tutti i cittadini possono fare la segnalazione. La Crocerossa, che coordina le situazioni di emergenza, interviene sulla persona chiedendo se vuole essere accompagnata in una struttura di accoglienza oppure - in caso contrario - fornendo beni di prima necessità. La situazione è pesante e sappiamo che la Missione speranza e carità di Biagio Conte è stracolma di persone. Tra questi c'è un grosso numero di immigrati che dopo avere ottenuto il riconoscimento d'asilo sono usciti dai centri di accoglienza, rimanendo senza casa”.
“I cittadini possono effettuare le segnalazioni a partire dalle ore 19.30 e, al fine di consentire un’adeguata presa in carico, entro le ore 22.00, al numero 091/6733432 della Centrale di Polizia Municipale, che attiverà i servizi diretti dell’Amministrazione o valuterà la necessità di altri interventi. La Polizia Municipale attiverà i servizi diretti dell’amministrazione o valuterà la necessità di altri interventi”.

Intanto in attuazione della Legge 328/2000 sulle ‘misure di contrasto della povertà e di sostegno al reddito e servizi di accompagnamento, con particolare riferimento alle persone senza fissa dimora’, con deliberazione di Giunta Comunale n.165 del 02.08.2010 è stato istituito l’indirizzo per la ‘Residenza Virtuale’ in favore di tutti quei cittadini e cittadine che vivono senza dimora,  che possono accedervi all’interno di un percorso di inclusione sociale curato da uno dei soggetti dell’associazionismo che opera nell’ambito di riferimento sul territorio cittadino. Sono stati riaperti i termini per la partecipazione al ‘Tavolo permanente per le persone fragili e senza dimora’ da parte di Enti e Associazioni  senza scopo di lucro, aventi tra le finalità nel proprio statuto l’assistenza e il sostegno alle persone fragili e senza fissa dimora.

Gli Enti interessati possono presentare la propria candidatura attraverso un’istanza da inviare in busta chiusa indirizzata a Comune di Palermo - Assessorato alla Cittadinanza Solidale - via G. Garibaldi n. 26, 90133 Palermo e riportante all’esterno la dicitura “Tavolo permanente persone fragili e senza fissa dimora”. (set)

© Copyright Redattore Sociale