11 giugno 2015 ore: 12:02
Economia

Reddito minimo, M5s: per l'Istat costa 14,9 miliardi, non ci sono più scuse

Audizione in Commissione Lavoro al Senato del presidente dell'Istat, Giorgio Alleva. L'istituto valuta dal punto di vista economico la proposta di legge dei Cinque stelle. Catalfo: attacchi per screditarci
Reddito di cittadinanza: banconote e moneta da un euro

Roma - "Questa mattina abbiamo audito in Commissione Lavoro al Senato, il presidente dell'Istat, Giorgio Alleva, accompagnato da diversi tecnici dell'istituto, che ha depositato un rapporto, contenente uno studio economico approfondito, sulla nostra proposta di legge n. 1148 sul reddito di cittadinanza. Nel rapporto è stato indicato che il sostegno al reddito, contenuto nella nostra misura, ha un costo di 14,9 miliardi, un costo quindi addirittura inferiore ai 15,5 precedentemente stimati". Lo afferma la senatrice del Movimento 5 stelle Nunzia Catalfo. "Negli ultimi mesi- prosegue Catalfo- abbiamo ricevuto molteplici attacchi e critiche infondate da alcuni esponenti politici che affermavano, solo per screditarci, che la nostra misura aveva un costo di oltre 30 miliardi. Oggi e'' stata direttamente l''Istat a darci ragione e dare un forte segnale di smentita". Ora, conclude la senatrice M5S, "non ci sono piu'' scuse. Approviamo subito il reddito di cittadinanza e diamo all''Italia la dignita'' che sino ad ora mancava". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale