20 luglio 2016 ore: 16:57
Disabilità

Sanità, Lorenzin: l'autismo è a pieno titolo nei Lea

"Ho dato incarico ai miei uffici di inserire nel decreto Lea una disposizione di chiarimento che, richiamando espressamente la legge approvata nell'agosto del 2015, prevede che il Servizio sanitario nazionale garantisce alle persone con distu...
Paolo Tre/A3/Contrasto Beatrice Lorenzin 2015

Foto: Paolo Tre/A3/Contrasto

Roma - "Ho dato incarico ai miei uffici di inserire nel decreto Lea una disposizione di chiarimento che, richiamando espressamente la legge approvata nell'agosto del 2015, prevede che il Servizio sanitario nazionale garantisce alle persone con disturbi dello spettro autistico le prestazioni di diagnosi precoce, cura e trattamento individualizzato mediante l'impiego di metodi e strumenti basati sulle piu' avanzate evidenze scientifiche". Cosi' il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, rispondendo al question time alla Camera in merito alle iniziative volte ad un adeguato riconoscimento dell'autismo nell'ambito del decreto del presidente del Consiglio dei ministri relativo all'aggiornamento dei Lea (Livelli essenziali di assistenza).

"Aggiungo che il nuovo decreto Lea- ha proseguito- descrive le prescrizioni garantite alle persone autistiche all'interno delle attivita' e dei servizi in cui si svolge il percorso di diagnosi, cura e riabilitazione. Per questo motivo la valutazione diagnostica rientra tra le prestazioni dell'assistenza specialistica ambulatoriale, mentre i trattamenti farmacologici, di cui questi pazienti hanno bisogno, nell'area dell'assistenza farmaceutica".

Per quanto riguarda la presa in carico e il trattamento nei servizi territoriali, ha aggiunto ancora Lorenzin, il nuovo decreto Lea "descrive nel dettaglio le prescrizioni che il Servizio sanitario nazionale garantisce ai minori con disturbi in ambito neuropsichiatrico, mentre i servizi individuati operano principalmente in ambito domiciliare e ambulatoriale, ma anche in quello residenziale e semi-residenziale".

Il ministro ha infine voluto ricordare che il decreto Lea conferma "ovviamente l'esenzione dal ticket sulle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale correlate, gia' riconosciuta nelle persone affette da disturbi dello spettro autistico", ha concluso. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale