24 novembre 2015 ore: 13:09
Disabilità

"Candeggiopoli", l'acqua che cura l'autismo. Vietata, ma in vendita a 40 euro

Simile alla candeggina, viene somministrata da alcuni genitori ai figli con autismo tramite clistere. La “bufala parasanitaria” è stata svelata tempo fa da un quindicenne del Galles e vietata dalla Fda. In Italia il sito di vendita è sotto sequestro, ma è possibile acquistarla tramite Facebook. Il nuovo caso di “fantautismo” raccontato da Nicoletti
Miracle mineral solution

Miracle mineral solution

Miracle mineral solution
Miracle mineral solution

ROMA – Viene “spacciata” come la panacea per l'autismo, ma anche per l'Alzheimer, l'Hiv, la malaria e perfino per il cancro e altre gravi malattie: letteralmente, si chiama “Miracle mineral solution”, in italiano “Soluzione minerale miracolosa, in breve Mms. In pratica, una pozione magica. A svelare l'ennesima trovata “fantautistica” è Gianluca Nicoletti, sul portale Pernoiautistici, in un lungo e documentato articolo che – ci racconta - “mi ha appassionato al punto che ci ho lavorato tutta la notte”. Si tratta, in estrema sintesi, di una miscela composta da clorito di sodio e acido idrocloridrico: “per capirci – spiega Nicoletti – sono tra i componenti della varechina”. Di qui il titolo provocatorio dell'articolo: “Mms la 'miracolosa cura' per autistici a base di candeggina”. In Inghilterra, ha scoperto Nicoletti, “sono iniziate le indagini su notizie di madri che farebbero clisteri ai propri figli di questo intruglio velenoso a base di candeggina. Provocando dolori e malesseri. Da un articolo dell’Independent si legge che gli agenti di Polizia di Thames Valley stanno indagando su genitori che somministrerebbero ai propri figli dosi di una pozione a base di un potente decolorante industriale come presunta e folle cura per l’autismo”.

- Più che una terapia: una religione. L'inventore della “cura miracolosa” ha un volto, un nome e cognome: si chiama Jim Humble e su di lui si trovano molte notizie in rete. Ha un sito internet ed è menzionato su Wikipedia, alla voce “Miracle mineral solution”. Il prodotto “è venduto per essere assunto per via orale – riferisce Nicoletti - ma certi genitori hanno detto di averlo somministrato ai figli anche attraverso un clistere”. Più che una terapia, sarebbe una sorta di chiesa laica, perché “la sua diffusione farebbe parte delle liturgie di un’organizzazione non religiosa che si fa chiamare 'Chiesa della Salute Genesis II' – scrive ancora Nicoletti - che propugna il culto del Benessere e della Salute. Naturalmente è rappresentata anche in Italia, e afferma di essere stata costituita allo scopo di servire l’umanità e non a scopo di culto. Per costoro l’Mms non è differente da uno dei sacramenti che vengono impartiti nelle chiese cattoliche”.

Jim Humble, il “mitico” inventore. Per quanto riguarda Jim Humble, “costui è spacciato a volte come ingegnere aerospaziale, altre come inventore, altre un ricercatore minerario, specializzato nella ricerca dell’oro e metallurgia”, nota Nicoletti. Humble avrebbe scoperto l'acqua miracolosa “durante una spedizione nelle giungle dell’America Centrale alla ricerca dell’oro, nel tentativo di aiutare un membro della spedizione ammalato di malaria. Dopo molti anni di esperienza portava sempre con sé dell’ossigeno stabilizzato per potabilizzare l’acqua locale. Di fronte al concreto rischio di perdere il compagno, gli diede l’ossigeno stabilizzato. Tra lo stupore generale, l’ammalato si riprese in poche ore”. E fu che così che fu scoperta l'acqua miracolosa, oggi utilizzata, a quanto pare, da diversi genitori di ragazzi autistici, sopratutto nel mondo anglosassone.

L'allarme dell'Fda. Il presunto potere miracoloso della pozione è stato però stroncato dai medici, tanto che “il prodotto è stato vietato in Canada – riferisce Nicoletti - dopo che aveva causato una grave reazione allergica in un uomo anziano. L’allarme è stato dato dalla Fda (la Food and Drug Administration, l’ente americano per il controllo sanitario) che ha ricevuto 'diverse segnalazioni di danni alla salute da parte di consumatori che lo usavano, tra cui nausea grave, vomito e abbassamento della pressione a livelli pericolosi per la vita, a causa della disidratazione'. L’Fda invita chi lo possiede a smettere di usarlo immediatamente e gettarlo via”.

Chiuso il sito di vendita, ma il prodotto si può ancora comprare. In Italia, il sito che metteva in vendita l'Mms è stato “sottoposto a sequestro”, come si legge chiaramente nell'unica pagina che ne rimane. “Comunque è ancora attivo un altro sito, 'miraclemineral.info”, che peraltro si apre con una comunicazione roboante sulla sconfitta dell'ebola in Sierra Leone proprio grazie all'acqua miracolosa. “E su Facebook ci sono diverse pagine, italiane e straniere, che reclamizzano il prodotto, che “pare si possa ancora acquistare tramite la Chiesa della Salute GenesisII Italia – osserva Nicoletti - che ha anche una sua pagina Facebook, dove in un post reclamizza l’Mms e indica dove acquistarlo on line”. Sulla stessa pagina si Facebook italiana si annuncia anche che “la Chiesa della Salute Genesis II ha approntato un prodotto facilmente trasportabile e che risolve anche i problemi di gusto e odore, pratiche da portare in ufficio o a scuola, adatte anche per anziani e facili da usare, basta inghiottirle con un bicchiere di acqua. Questo articolo potrà essere prenotato da domani nel negozio acquasanity.com. Il prezzo sarà dai 40 ai 50 euro circa (devo valutare trasporto e tasse italiane).Chi vuole potrà prenotarlo nel sito o scrivendomi direttamente.

La denuncia di una mamma. “L’ Independent ha intervistato Emma Dalmayne, giovane avvocato inglese, mamma di un bambino autistico – riferisce Nicoletti - Emma è una tenace attivista 'anti fanta-autismo', gestisce un agguerrito blog dove si batte contro il maltrattamento delle persone autistiche e spesso smaschera truffatori e venditori di fumo ai danni delle famiglie di autistici.La Dalmayne si è infiltrata in uno dei gruppi di cultori della terapia che si incontrano sui social e ha denunciato alla polizia il caso di una mamma inglese che produceva in casa l’Mms per darlo a suo figlio”. E così dichiara Emma Dalmayne all'Indipendent: “Come genitrice di un bambino autistico, conosco la disperazione che ti porta a fare qualsiasi cosa per far stare meglio tuo figlio. Ma è incredibile il fatto che queste persone diano ai bambini una sostanza priva di valore scientifico, mai provata e regolamentata. Il fatto stesso che i bambini, dopo aver assunto Mms, si ammalano e soffrono dovrebbe essere sufficiente per farli smettere”. Secondo la signora Dalmayne” le risposte della comunità scientifica e dell’Agenzia del Farmaco inglese nei confronti del Mms sono state finora fiacche e poco incisive. Anche molte associazioni dell’autismo hanno criticato i responsabili dell’Agenzia del farmaco per il fatto che questi siti web prolificano indisturbati”.

Candeggiopoli”. In Italia, il gruppo di medici “MedBunker”, che si pone proprio l'obiettivo di smascherare le bufale in materia sanitaria, parla addirittura di “Candeggiopoli”, definendo l'affare Mms “Bleachgate” e riprendendo la denuncia di Rhys Morgan, quindicenne del Galles affetto da Morbo di Crohn: Rhys smaschera la bufala e la fa circolare un tutto il mondo, passando per giornali del calibro del The Guardian. Di qui, la condanna della magica pozione da parte della Fda, che dichiara ufficialmente la pericolisità del composto e ne proibisce la vendita. Sono passati tre anni, ma il prodotto bandito è ancora reperibile. E anche piuttosto facilmente. “La domanda che ci facciamo – conclude quindi Nicoletti - è su chi altro in Italia stia informando le famiglie di autistici sui pericoli dell’ Mms. E’ necessario scardinare questa ennesima cura truffaldina dell’autismo dalle situazioni di isolamento sociale e scarsa cultura scientifica, in cui spesso si trovano molti genitori. Ci auguriamo che chi abbia responsabilità istituzionale per farlo possa farsi interprete di una corretta informazione a riguardo”. (cl)

© Copyright Redattore Sociale