29 novembre 2022 ore: 14:36
Società

“Condominio solidale”: accompagnamento e assistenza a domicilio per gli anziani

di Michela Trigari
Progetto promosso dall’associazione Ponte Milvio ad Anzio e Nettuno in collaborazione con la cooperativa sociale Primo Valore: mette a disposizione degli over 65 fragili un mini-van accessibile e un operatore itinerante per il disbrigo delle faccende quotidiane
condominio solidale

ROMA - Un mezzo di trasporto accessibile anche alle persone con disabilità e un operatore sociosanitario itinerante a disposizione degli anziani fragili residenti ad Anzio e Nettuno. Parte l’8 dicembre il progetto un “Condomino Solidale per Anzio e Nettuno”, promosso dall’associazione Ponte Milvio in collaborazione con la cooperativa sociale Primo Valore: un servizio gratuito di accompagnamento e supporto, per gli over 65 fragili residenti nei due comuni del litorale romano, per il disbrigo delle piccole incombenze quotidiane. Il mini-van a 9 posti può essere utilizzato per fare la spesa, andare dal medico o dal parrucchiere, ritirare le ricette in farmacia, recarsi all’ufficio postale o semplicemente andare a trovare un amico. Dal punto di vista dell’assistenza, invece, gli operatori possono aiutare per la doccia, l’igiene personale, la preparazione dei pasti oppure orientare l’anziano verso i servizi sul territorio capaci di rispondere al meglio alle sue esigenze.

Il servizio è organizzato per quartieri. “Con questa iniziativa prevediamo di assistere più di 450 anziani, con una media di otto persone al giorno. Al momento abbiamo raccolto le risorse necessarie per offrire gratuitamente il servizio fino all’8 gennaio 2023, ma stiamo partecipando a diversi bandi per reperire i fondi necessari per assicurare la gratuità dell’iniziativa anche in futuro”, spiega Marco Piermarini, presidente dell’associazione Ponte Milvio.

Il progetto cerca di rispondere a quei bisogni a cui il servizio sanitario nazionale e i servizi territoriali non riescono a far fronte perché espressi da una fascia di popolazione che, pur avendo piccole necessità di assistenza, non ha ancora perso completamente la propria autonomia o non presenta un forte disagio socioeconomico. “Abbiamo deciso di iniziare dai  comuni di Anzio e Nettuno perché entrambi sono contraddistinti da un centro abitato piccolo e ben servito e da una vasta zona periferica altamente urbanizzata, ma sostanzialmente priva di servizi essenziali accessibili per chi non ha la possibilità di spostarsi con un mezzo proprio. Vogliamo offrire un aiuto concreto a chi oggi si trova in difficoltà, con la speranza di poter estendere l’iniziativa anche in altre aree urbane”, conclude Anna Elena Marielli, presidente della cooperativa Primo Valore.  Il servizio sarà prenotabile a partire dal primo dicembre su www.condominiosolidale.it o telefonando al 331/3394812.     

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news