29 aprile 2021 ore: 10:52
Ambiente

“Exponi le tue idee!”, 1.600 studenti si sfidano sul cambiamento climatico

di Alice Facchini
Ventisette scuole superiori e sei università partecipano alla competizione educativa di WeWorld per stimolare i giovani a riflettere sull’emergenza ambientale, nell’ambito della campagna #ClimateOfChange. I finalisti parteciperanno alle finali Pan-europee a Bruxelles. “C’è la consapevolezza che è rimasto poco più di un decennio per agire”
Microfono parlare

MILANO - Un torneo di dibattiti, per imparare ad argomentare e approfondire argomenti globali di attualità. Si chiama “Exponi le tue idee!” ed è la competizione educativa organizzata dall’ong WeWorld nell’ambito della campagna #ClimateOfChange, che coinvolge oltre 1.600 studenti di 27 scuole superiori e 6 università in tutta Italia. Tema di quest’anno è l’emergenza ambientale, per stimolare i giovani a riflettere sulle complesse relazioni tra cambiamenti climatici e fenomeni migratori.

“Nel corso di questi mesi difficili, vedere confrontarsi tanti ragazze e ragazzi sui temi globali di più grande attualità, a partire dalla questione climatica, ci ha restituito una certezza: nei più giovani c’è la consapevolezza che non si sta combattendo una battaglia astratta o ideologica – afferma Stefano Piziali, responsabile del dipartimento di Advocacy e programmi in Italia di WeWorld –. C’è infatti la consapevolezza che è rimasto poco più di un decennio per agire e che la mancata azione porterà a gradi conseguenze per la nostra vita quotidiana nei prossimi decenni: siccità da un lato e alluvioni dall’altro, aumento della povertà e delle migrazioni forzate. Avvicinare i più giovani alle istituzioni su un terreno di confronto è per noi la maggiore soddisfazione”.

Oggi il torneo sta entrando nelle fasi finali: nel corso di questi mesi le varie squadre hanno partecipato ai dibattiti organizzati nella propria scuola o università, e gli oratori sono stati giudicati in base a capacità di analisi, abilità espositive e argomentazione dei contenuti. In maggio, le squadre vincitrici di questa prima fase avranno l’opportunità di incontrare i compagni e le compagne di tutta Italia per dibattere in occasione di un Debate Day, che si terrà all’interno del WeWorld Festival, appuntamento che rientra nel programma “All4Climate – Italy 2021”, che fa parte nel calendario ufficiale di COP26. La squadra italiana vincitrice del torneo in lingua inglese per le scuole superiori e quella vincitrice del torneo universitario avranno infine l’opportunità di partecipare alle finali Pan-europee, che si svolgeranno a Bruxelles, dove incontreranno i finalisti di tutte le altre nazioni.

 A sottolineare il successo delle scorse edizioni anche il patrocinio dell’Ambasciata britannica in Italia, che arriva per la terza giornata degli spareggi. “Voi giovani siete un motore di cambiamento fondamentale – ha commentato l’ambasciatrice Jill Morris per incoraggiare i partecipanti in occasione dello spareggio territoriale di Bergamo –. È attraverso il vostro attivismo che possiamo perseguire il cambiamento necessario per affrontare e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Nel riprenderci dalla pandemia del Covid-19, dobbiamo costruire un futuro che sia davvero sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Le decisioni che prenderemo alla COP26, che il Regno Unito sta organizzando in partnership con l’Italia, saranno fondamentali per passare da un modello economico ad alte emissioni di carbonio, a uno a basse emissioni”.  

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news