30 novembre 2021 ore: 17:19
Salute

“Grandi contro il cancro”: Altroconsumo Connect e Neosurance sostengono la Fondazione Soleterre

Axa BeLive Polizza Cancro è il nuovo prodotto assicurativo distribuito da Altroconsumo Connect e Neosurance, che hanno unito le forze per una finalità benefica: parte del ricavato della vendita di ogni polizza verrà infatti destinata al sostegno del programma “Grande contro il cancro” di Fondazione Soleterre, che mette in rete 19 reparti pediatrici di 6 paesi: Italia, Ucraina, Uganda, Costa d’Avorio, Burkina Faso e Marocco

ROMA – Axa BeLive Polizza Cancro è il nuovo prodotto assicurativo distribuito da Altroconsumo Connect e Neosurance, che hanno unito le forze per una finalità benefica: parte del ricavato della vendita di ogni polizza verrà infatti destinata al sostegno del programma “Grande contro il cancro” di Fondazione Soleterre, che mette in rete 19 reparti pediatrici di 6 paesi: Italia, Ucraina, Uganda, Costa d’Avorio, Burkina Faso e Marocco e ogni anno assiste oltre 3.000 bambini e adolescenti malati di cancro con i loro genitori.

Fondazione Soleterre da quasi 20 anni si occupa delle disuguaglianze nell’accesso alle cure oncologiche tra Paesi del Nord e del Sud del mondo e ha rilevato come i tassi di sopravvivenza cambiano drasticamente a seconda di dove si nasce: se in Italia sopravvivono 8 bambini malati su 10, in molti paesi africani sono solo 2 su 10 i bambini che ce la fanno. Ma le disuguaglianze esistono anche all’interno del nostro Paese, dove ogni anno sono 71.000 i minori costretti a spostarsi fuori regione per curarsi (Fonte AIRTUM) e circa 3 bambini su 10 in cura nei reparti in cui Soleterre opera affrontano un “viaggio sanitario”, con enormi costi per i frequenti viaggi verso l’ospedale, l’alloggio, le spese mediche e quotidiane lontano da casa.

“Fare parte di un progetto come quello di Altroconsumo Connect e Neosurance è per noi molto importante e ci permette di portare attenzione sul tema della tossicità finanziaria del cancro – afferma Damiano Rizzi, presidente di Fondazione Soleterre -. I viaggi sanitari e la povertà oncologica hanno un impatto diretto sulle possibilità di guarigione. Nel tumore degli adulti, i pazienti che durante i trattamenti incorrono in un peggioramento della loro situazione finanziaria hanno meno probabilità di migliorare e di guarire. Per i bambini questo accade quando sono i genitori ad impoverirsi a causa della malattia del figlio. La tossicità finanziaria non è legata tanto ai costi delle cure, quanto alle gravi ripercussioni che la malattia ha sulla vita sociale e lavorativa dei pazienti (o dei genitori nel caso di paziente pediatrico) e delle loro famiglie. La malattia oncologica infantile pertanto diventa un fattore moltiplicatore e generatore di povertà sociale ed economica per migliaia di famiglie".

La donazione di Altroconsumo Connect e Neosurance a Fondazione Soleterre finanzierà interventi di supporto psicologico e di sostegno economico per le famiglie impoverite dai viaggi e dalla malattia oncologica del figlio: spesso, per impossibilità economica, le famiglie rinunciano a esami o visite che potrebbero individuare tempestivamente il tumore, rallentando così l’avvio delle cure e diminuendo le speranze di guarigione. Pagando le spese di vitto, alloggio, trasporto, quelle per esami, visite e farmaci le famiglie sono alleggerite da un carico di stress non indifferente, e possono concentrarsi sul ritrovare il loro equilibrio emotivo attraverso il lavoro con gli psico-oncologi di Fondazione Soleterre.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questa iniziativa che ci consente di dare un significato estremamente concreto al concetto di sostenibilità” – ha commentato Alessandro Quarato, business developer di Altroconsumo Connect -. Desideriamo abbinare, ad una proposta di valore per i consumatori, azioni di sostegno per la collettività, aderendo con particolare entusiasmo ad un progetto così virtuoso come quello realizzato da Soleterre. Siamo fiduciosi che questa Partnership possa anche aiutare a veicolare attenzione e sensibilità nei confronti di queste tematiche”.

“Siamo fieri di mettere la nostra tecnologia al servizio di una causa che ci sta particolarmente a cuore. Le assicurazioni devono tornare a rivestire quel ruolo sociale che ne ha animato le origini e l’innovazione può davvero fare la differenza in questo cambio di approccio - ha commentato Pietro Menghi, CEO di Neosurance, broker digitale che opera a livello internazionale -. La nostra tecnologia ci permette di offrire per la prima volta, in pochi click e senza bisogno di check up medici preliminari, una polizza digitale che indennizza subito la famiglia in caso di diagnosi di cancro. Allo stesso tempo,  ci consente di automatizzare l’erogazione di fondi, per sostenere immediatamente il progetto di Soleterre”. 
Per ogni polizza venduta, infatti, Neosurance e Altroconsumo Connect devolveranno 15 euro al programma “Grande contro il cancro”.
© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news