19 febbraio 2014 ore: 13:57
Immigrazione

''In arrivo decine di siriani a Milano'': il comune lancia l'allarme

L'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino attacca regione e governo, che hanno lasciato solo il capoluogo lombardo nella gestione del flusso migratorio. Dal 18 ottobre ad oggi, nei centri di accoglienza gestiti da progetto Arca, sono transitati 1.800 profughi
Profughi siriani, famiglia in fuga, rifugiati

MILANO – "Milano non può farsi da sola carico di migliaia di siriani. Non abbiamo più posti materiali". Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali di Palazzo Marino è preoccupato. Per oggi sono attesi in stazione Centrale "decine di siriani, alcuni dei quali sbarcati a Lampedusa nei giorni scorsi". Il Comune di Milano ha due centri destinati all'accoglienza dei profughi, entrambi gestiti da progetto Fondazione Arca: uno in via fratelli Zoia e uno in via Aldini. In tutto 230 posti, di cui al momento sono un'ottantina quelli occupati. Dal 18 ottobre ad oggi sono transitati 1.800 siriani: "Una cifra enorme per una città sola", precisa ancora Majorino. Fino al 31 marzo, il Comune di Milano ha stipulato con la Prefettura una convenzione che prevede il pagamento di 30 euro al giorno per ogni ospite.

L'assessore milanese è critico con Regione e Governo: "Sembra che non si siano ancora accorti che ci sono i siriani in Italia. Troppo facile scaricare addosso ad un solo Comune la responsabilità. Noi abbiamo la coscienza strapulita". "Non c'è stata nessuna iniziativa politica del governo precedente" attacca Majorino, auspicando che il nuovo possa comportarsi diversamente. I ministri però sono ancora in sella: in particolare l'assessore se la prende con il responsabile dell'Interno, Angelino Alfano, e con quello delle Infrastrutture, il milanese Maurizio Lupi, entrambi del Nuovo centro destra. "Io mi preoccuperò di sollecitare i responsabili del mio partito", chiude l'assessore. (lb)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario