10 agosto 2018 ore: 09:34
Disabilità

"Integrabilmente in mare": il mare che unisce e include

Organizzata dalla Polisportiva Integrabili, la manifestazione si è svolta mercoledì 1° agosto a Sanremo: una giornata all’insegna dell’integrazione e di promozione delle attività acquatiche praticate sia sopra che sotto la superficie del mare, che anche le persone con disabilità possono svolgere in completa sicurezza
Integrabilmente Subacqueo disabile a Integrabilmente in mare

ROMA – L'acqua unisce e include: lo ha dimostrato chiaramente la Polisportiva “Integrabili”, promotrice, il 1° agosto, la terza edizione della manifestazione “Integrabilmente in mare”, che si è svolta a Sanremo con il patrocinio del comune di Sanremo, dal Cip provinciale e regionale, dall’Inail provinciale e regionale e realizzata grazie alla collaborazione e supervisione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo. Una giornata all’insegna dell’integrazione e di promozione delle attività acquatiche praticate sia sopra che sotto la superficie del mare, che anche le persone con disabilità possono svolgere in completa sicurezza. 

Sono state proposte tre diverse attività acquatiche: le immersioni subacquee con autorespiratori, le uscite in barca a vela con imbarcazioni Hanse 303 e le prove di canoa. All’attività subacquea hanno preso parte una ventina di persone: alcune persone con disabilità, anche provenienti da altre regioni del nord Italia, seguiti da istruttori HSA (Handicapped Scuba Association) Agenzia Didattica per la pratica Subacquea adattata alla disabilità. Sono inoltre intervenuti, con mezzi ed attrezzature propri, gli operatori militari specializzati nel settore di Marina Militare e Carabinieri e più precisamente: il 5° Nucleo Sub della Guardia Costiera di Genova e il Nucleo Carabinieri Subacquei Genova. Il tutto con la supervisione della Motovedetta della Capitaneria di Porto di Sanremo e la vigilanza del servizio della Croce Verde di Arma di Taggia con moto d’acqua. 

Contemporaneamente alle attività subacquee si sono svolte le attività di vela e canoa, a cui hanno partecipato 20 fra bambini e ragazzi dei Centri Estivi organizzati dalla Polisportiva Integrabili a Sanremo e Imperia “E….state senza barriere” e “Campus Special Sport”. La Lega Navale di Sanremo ha messo a disposizioni due barchette Hanse 303, imbarcazioni a due posti specifiche per utenti con disabilità, ed un gommone di supporto per la sicurezza. Ulrico Martinelli, Claudio Stella e Gian Lorenzo Bernini, Tecnici Federali, hanno accompagnato i ragazzi istruendoli anche sulle prime nozioni di conduzione della barca a vela. Il Circolo Canottieri Sanremo, con l’istruttrice Monica Albarelli supportata da alcuni ragazzi volontari, ha curato le prove di canoa, e per molti bambini si è trattato della loro prima volta.

 

 

© Copyright Redattore Sociale