8 ottobre 2016 ore: 16:48
Non profit

"La pace non è un'utopia": da Perugia ad Assisi in marcia contro l'indifferenza

Torna domani la Marcia per la pace: a partecipare saranno 472 enti locali, più di 100 scuole, tantissime associazione e i ragazzi di Amatrice. "Una giornata che segna la voglia di un popolo di ritrovare fiducia e speranza e dire no alle guerre”
Tommaso Bonaventura/Contrasto Marcia della pace Perugia Assisi - Manifestanti marcia con la bandiera della pace

Marcia della pace Perugia Assisi - Manifestanti in marcia con la bandiera della pace

BOX PERUGIA - Contro l’indifferenza di fronte ai numerosi scenari di guerra che affliggono il mondo. È questo il filo conduttore della marcia Perugia-Assisi di quest’anno in programma domani domenica 9 ottobre. A marciare saranno 472 enti locali, più di 100 scuole, tantissime associazione e i ragazzi di Amatrice.

Il programma prevede la partenza alle 9 da Perugia Giardini del Frontone. L’arrivo è previsto per le 14 nella Piazza inferiore di San Francesco. Oggi, nel corso della presentazione dell'evento  Nando Mismetti, presidente della Provincia di Perugia ha dichiarato: “Una giornata che segna la voglia di un popolo di ritrovare fiducia e speranza e dire no alle guerre”. “Oggi – ha detto Barelli vicesindaco di Perugia – la guerra non è  più localizzata in posti circoscritti. Il terrorismo ci ha fatto capire che nessuno è più sicuro nelle città"

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario