25 giugno 2017 ore: 13:57
Disabilità

“Matrici ecologiche e dei sostegni”: un software per il progetto di vita individuale

Il 19 luglio a Palermo il lancio ufficiale della piattaforma di Anffas Matrici 2.0: finora l'unico software integrato in grado di realizzare il progetto individuale previsto dalla legge 328/00, secondo un modello in linea con i più avanzati paradigmi scientifici e culturali in materia
Dopo di noi, disabilità, ombre su asfalto - SITO NUOVO

ROMA – Sarà lanciata ufficialmente il 19 luglio a Palermo la nuova piattaforma di Anffas onlus “Matrici 2.0”. L'evento di presentazione si svolgerà presso il Palazzo della Regione Sicilia (sala Piersanti Mattarella e sala Pio La Torre) in Piazza Indipendenza 21, con il titolo “Matrici ecologiche: progettare qualità della vita”. Obiettivo: diffondere la conoscenza e l'uso di questo nuovo o strumento, volto alla realizzazione di un corretto ed efficace Progetto di vita individuale. Il software “Matrici 2.0” è, al momento, l’unico sistema informatico integrato in grado di realizzare tale progetto, ai sensi dell’art. 14 della legge 328/00, secondo un modello in linea con i più avanzati paradigmi scientifici e culturali in materia. 

Matrici ecologiche e dei sostegni” è infatti uno strumento interattivo che orienta logicamente e documenta il piano individualizzato dei sostegni ed il progetto individuale di vita previsto dall’art. 14 della L. 328/00: “attraverso un software disponibile online, personalizzabile, flessibile ed in costante aggiornamento – spiega Anffas - Matrici rappresenta una vera e propria guida interattiva alla progettazione individualizzata utilizzabile dal case manager, dall’equipe, dai singoli operatori e professionisti, dalla famiglia e da tutti gli attori coinvolti nella presa in carico delle persone con disabilità. La raccolta di informazioni, l’assessment e valutazione multidimensionale, la pianificazione, programmazione, gestione e valutazione dei sostegni e dei loro esiti nel tempo – continua Anffas - divengono quindi un processo guidato, agevole e soprattutto allineato ai diritti, ai desideri ed aspettative della persona stessa e della sua famiglia, alle necessità di sostegno sue e del suo contesto di vita e volto al miglioramento della sua qualità di vita”. 

Per partecipare all'incontro è necessario iscriversi entro il 12 luglio.

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario