30 agosto 2019 ore: 10:00
Disabilità

“Mi chiamo Nao. E in classe sono il tuo robot”

di Alice Facchini
Che siano macchine umanoidi capaci di interagire o piccoli dispositivi che rispondono a semplici input, i robot stanno rivoluzionando il mondo dell’educazione. Aias: “Rendono più divertente la lezione e facilitano l’inclusione dei bambini disabili”
Per poter accedere a questo contenuto devi avere un abbonamento attivo a Redattore sociale