5 dicembre 2022 ore: 14:00
Immigrazione

“Oltre i confini”, un evento sulle esperienze di migrazione

Alla vigilia della Giornata Internazionale per i diritti dei migranti, Acri organizza il prossimo 16 dicembre un’iniziativa per presentare alcune delle pratiche di soccorso, accoglienza e integrazione realizzate in questi anni da ong e terzo settore con l’aiuto delle Fondazioni di origine bancaria. Appuntamento al Maxxi di Roma

ROMA – Un incontro per presentare alcune delle esperienze di pratiche di soccorso, accoglienza e integrazione dei migranti realizzate in questi anni dalle Fondazioni di origine bancaria, insieme alle Ong e al Terzo settore. L’appuntamento “Oltre i confini. Esperienze di migrazione”, organizzato da Acri, è previsto per venerdì 16 dicembre, dalle 10:30 alle 12:30, presso il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma.

L’occasione, che cade alla vigilia della Giornata Internazionale per i diritti dei migranti, è utile per passare in rassegna una serie di sperimentazioni che potrebbero rappresentare modelli utili per progettare politiche più ampie. Con la conduzione della giornalista Rai Marina Lalovic, sono previsti gli interventi di Giorgio Righetti, direttore generale di Acri; Vincenzo Cesareo, segretario generale di Fondazione Ismu. A seguire una tavola rotonda con Andrea Angelini della Comunità di Sant’Egidio, Caterina Boca, capofila del progetto “Con i bambini afghani”, Giampaolo Silvestri, segretario generale di AVSI e Bertrand Honore Mani Ndongbou, membro dell’Assemblea dei membri fondatori del progetto “Draft the Future! verso il Forum delle Diaspore”. Per partecipare è necessario registrarsi on line.

L’impegno sul tema delle migrazioni promosso dalla Commissione per la Cooperazione internazionale di Acri ha contribuito a fornire una risposta concreta alle criticità connesse ai flussi migratori che interessano il territorio italiano. L’azione di Acri si realizza grazie a una partnership di 14 Fondazioni di origine bancaria e 12 organizzazioni del Terzo settore e ong, che si sono impegnate a portare avanti interventi su tre linee: il consolidamento del meccanismo dei corridoi umanitari, il sostegno all’attività di assistenza sanitaria e giuridica a migranti giunti da poco o in fase di passaggio; il supporto alle attività di soccorso in mare. Il Progetto Migranti, che ha l’ambizione di sperimentare e consolidare alcune buone pratiche realizzate dal Privato sociale, è giunto alla terza edizione ed è stato dotato di un budget complessivo di circa 1,2 milioni di euro messi a disposizione delle Fondazioni che hanno scelto di sostenerlo: si tratta di Fondazione Con il Sud, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariparma, Fondazione Carispezia, Fondazione CR Lucca, Fondazione di Sardegna, Fondazione CR Fabriano, Fondazione Varrone, Fondazione CR Bolzano, Fondazione CR Imola, Fondazione Banco Napoli, Fondazione Sicilia e Fondazione CR Padova e Rovigo.

Proprio sul tema del Progetto Migranti, Redattore Sociale sta realizzando in queste settimane un reportage giornalistico in 10 puntate, in collaborazione con Acri, per raccontare alcune delle esperienze supportate.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news