13 maggio 2015 ore: 15:37
Immigrazione

"Oltre il mare": i minori stranieri disegnano le storie dei viaggi verso l'Europa

Mostra visitabile fino a domenica 17 maggio ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo. Alessandra Sciurba (Forum antirazzista): "Il senso è quello di restituire le storie al di là dei numeri di morti e sopravvissuti"
Disegni dei minori stranieri che chiedono diritti 1
Disegni dei minori stranieri che chiedono diritti 3

PALERMO - Il mare, il viaggio e il regolamento di Dublino sono alcuni dei temi ricorrenti che caratterizzano i venti disegni di 38 minori stranieri non accompagnati in mostra ai Cantieri culturali della Zisa. La mostra "Al di là del mare", inaugurata ieri, si inserisce, nell'ambito della Settimana delle culture, raccogliendo i disegni realizzati dai migranti durante la permanenza nella comunità di Caltagirone. Assieme ai disegni, sono esposte delle sagome che rappresentano il viaggio dei minori nel deserto del Niger, prodotto finale di un laboratorio realizzato con altri ragazzi ospiti della stessa comunità. In tutto una ventina di disegni con alcune sagome. 

Disegni dei minori stranieri che chiedono diritti 2

L'11 ottobre 2013, infatti, 38 minori stranieri non accompagnati eritrei sono stati affidati alla Caritas diocesana di Caltagirone che ha gestito l’accoglienza in collaborazione con l’associazione Arci Amari. I minori provenivano da Lampedusa. Sono i superstiti del naufragio dell'imbarcazione che conteneva 520 persone avvenuto il 3 ottobre 2013. L'inaugurazione ufficiale dell'esposizione, è avvenuta ieri pomeriggio ed è stata per l'occasione arricchita con delle letture a cura del Forum antirazzista promotore dell'evento di Palermo, accompagnate dalla performance de 'La bottega delle percussioni'. 

Contemporaneamente alla mostra sono stati organizzati anche dei laboratori interattivi sul tema delle migrazioni sempre presso la bottega 4 dei Cantieri Culturali della Zisa: un laboratorio di intercultura per ragazzi a cura del Forum antirazzista previsto per oggi pomeriggio e un laboratorio di Cittadinanza attiva previsto dalle 17 alle 20 per venerdì 16 maggio per bambini a cura dell'Arci ragazzi. 

Disegni dei minori stranieri che chiedono diritti 1

"La mostra vuole avere un senso preciso - spiega Alessandra Sciurba del Forum antirazzista e ricercatrice universitaria -. Dobbiamo restituire le storie alle persone che vengono dall'altra parte del mare sottraendole dalla massificazione dei numeri di morti e sopravvissuti. Restituire, quindi, le storie e le emozioni delle persone che ce la fanno e che sperano di vivere in Europa nonostante tutte le difficoltà. I ragazzi, in questo caso, che hanno realizzato i disegni sono minori sopravvissuti al naufragio del 2013 a Lampedusa. La loro narrazione attraverso i disegni è importante perchè non parla soltanto del viaggio che hanno attraversato ma anche delle politiche europee in tema di confinamento ed esercizio della libertà dei migranti. Molti disegni parlano, per esempio, del regolamento di Dublino che diventa un mostro che gli impedisce dove vogliono andare per raggiungere amici e famiglia bloccandoli in un luogo dove non riescono ad immaginare un progetto di vita, interrompendo bruscamente i sogni. I disegni, in questo modo, vogliono restituire dignità affrontando il tema in chiave anche antirazzista". (set)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news