21 gennaio 2019 ore: 17:51
Immigrazione

"Preferiamo ucciderci piuttosto che tornare in Libia". L’appello accorato dal cargo

Il grido disperato è stato raccolto dalla piattaforma Alarm phone, che è in contatto con due degli oltre 100 migranti, riportati in Libia dal cargo Lady Sharm
Migranti, salvataggio in mare, barconi - SITO NUOVO

ROMA - “Preferiamo ucciderci piuttosto che sbarcare”: è il grido disperato raccolto dalla piattaforma Alarm phone, che è in contatto con due degli oltre 100 migranti, riportati in Libia dal cargo Lady Sharm. Dopo aver lanciato un Sos, i migranti hanno atteso quasi 20 ore un intervento di soccorso, ma alla fine è intervenuta una nave mercantile che ha fatto rotta verso Misurata. Secondo Alarm phone, quando i superstiti del naufragio si sono resi conto che stavano tornando indietro hanno detto che “preferirebbero uccidersi” e sarebbero intenzionati a rifiutare lo sbarco.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news