15 giugno 2015 ore: 13:21
Disabilità

“Rispetta le rampe”: la lezione creativa di una scuola guida argentina

Le auto parcheggiate nei passaggi riservati diventano palco e pista per evoluzioni di atleti con disabilità: e l'autista inconsapevole lo scopre solo dalle immagini video, girate in sua assenza. Oltre 120 hanno imparato la lezione “dal vivo”, milioni dai media e dai social
Rispetta le rampe - Campagna argentina
Rispetta le rampe - Campagna argentina

ROMA - “Non vedono le rampe? Gliele facciamo vedere noi”: è una vera e propria “lezione” quella che arriva da una scuola di guida argentina, la Driver's school, che ha trovato un modo originale ed efficace per trasmettere ai suoi allievi un insegnamento fondamentale: il rispetto per la rampe. Un video di un minuto e mezzo illustra il problema e la soluzione, a dir poco “creativa”, inventata dalla scuola

Un'auto bianca viene parcheggiata proprio lì, davanti alla rampa per persone in carrozzina. “Le rampe per le sedie a ruote sono invisibili per molti automobilisti - recita il primo cartello – Essendo una delle principali scuole di guida, dovevamo fare qualcosa”. Ed ecco la pensata: in un laboratorio di falegnameria, viene costruita una grande rampa di legno, alta quanto un'automobile: e inizia la “Ramp lesson”. - “Identifichiamo le strade in cui si registra il maggior numero di queste violazioni – spiega una altro cartello – e quando il proprietario lascia la propria auto”, ecco quello che accade: arriva una vera e propria squadra a montare, sui due lati dell'auto, la rampa su misura. E poi arriva lui, Juan Maria Nimo, l'atleta in carrozzina, munito di casco e protezioni. Una gran rincorsa e poi si lancia sulla rampa, tra acrobazie ed evoluzioni, sorvolando il tettuccio della malcapitata – e mal parcheggiata – auto. Il tutto viene registrato e poi un adesivo con un “Qr code” viene lasciato sullo sportello dell'autista: sarà la chiave d'accesso per la “lezione rampa”, perché acquisendolo col suo telefono, assisterà allo spettacolo messo in scena proprio sopra la sua auto. 

Secondo la scuola guida, oltre 120 automobilisti hanno imparato la lezione “dal vivo” finora, a cui si aggiungono le migliaia che l'hanno appresa sui social e i milioni che l'hanno vista sui media. Il messaggio, è sempre lo stesso, chiaro e semplice: “Rispetta le rampe”. (cl)

© Copyright Redattore Sociale