30 luglio 2015 ore: 15:36
Immigrazione

"Rubano solo, non vogliono integrarsi". Germano e Piotta smontano le bufale sui rom

L’intervista doppia all’attore e al rapper è stata realizzato nell’ambito della campagna Accogliamoci, sostenuta da un ampio comitato di associazioni, che ha come obiettivo il superamento dei campi rom e una programmazione nell’accoglienza
Elio Germano e Piotta video sui rom

ROMA  - “Lo sapevate che in Italia c’è una delle percentuali di rom più basse di tutta Europa? Che solo uno su cinque vive nei campi? Che la metà ha cittadinanza italiana, con punte del 90 per cento? Che solo il 3 per cento dei rom è nomade?”. Così l'attore Elio Germano e il rapper Piotta rispondono ai pregiudizi sui Rom in un video a sostegno della campagna di raccolta firme “Accogliamoci”. Un'intervista doppia per sfatare, con simpatia e ironia, luoghi comuni tra i più resistenti e invitare i cittadini a firmare per il superamento dei campi rom e la riforma dei centri per migranti a partire da Roma.

- Elio Germano e Piotta sono i tra i sottoscrittori delle proposte di delibera popolare lanciate da Radicali Roma, promosse da un ampio comitato di associazioni e organizzazioni e sostenute da personalità come Emma Bonino, Luigi Manconi, Giuseppe Civati. “Con le nostre delibere popolari per il superamento dei campi rom attraverso i percorsi di inclusione e la riforma dell’accoglienza ai rifugiati la Capitale può diventare capofila di una riforma realizzabile anche in altre città di Italia, per mettere fine una volta per tutte la politica dei ghetti", spiegano Riccardo Magi, presidente di Radicali Italiani e consigliere comunale a Roma, e Alessandro Capriccioli, segretario di Radicali Roma. “Si tratta di proposte chiare e fattibili su due temi che si sono rivelati drammaticamente centrali nel malaffare emerso con 'mafia capitale'. Attraverso percorsi facilmente monitorabili, con tempi e tappe certe, offriamo l'occasione di superare un sistema fallimentare che  - continuano i Radicali - produce tensioni sociali, crea terreno fertile per le più becere strumentalizzazioni politiche e che ha favorito sprechi e guadagni illeciti”. Il comitato Accogliamoci è composto da Radicali Roma, A Buon Diritto, Arci Roma, Asgi, Associazione 21 Luglio, Cild, Possibile, Un Ponte Per e ZaLab.

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news

in calendario