17 gennaio 2022 ore: 13:09
Non profit

“Una pacca sulla spalla”, 10 mila euro a ​sostegno di progetti per i bambini

Iniziativa della Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald: selezionale 5 associazioni no profit in 5 città italiane (Lecco, Milano, Firenze, Napoli e Salerno), impegnate nell’assistenza di minori in condizioni di bisogno.  I  progetti individuati saranno realizzati nel corso del 2022
MILANO - La Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald finanzia con una donazione di 10 mila euro “Una pacca sulla spalla”, iniziativa nazionale a sostegno di 5 associazioni no profit in 5 città italiane (Lecco, Milano, Firenze, Napoli e Salerno), impegnate nell’assistenza di minori in condizioni di bisogno. “Un gesto concreto per sottolineare la vicinanza a chi si spende quotidianamente per aiutare i più piccoli, mettendosi al servizio della comunità. – si legge in una nota - Le 5 realtà no profit che beneficeranno della donazione di Fondazione e i loro progetti sono stati selezionati tra i numerosi enti proposti e segnalati dai ristoranti McDonald’s, che hanno dato il loro contributo al progetto, forti dell’impegno costante nei confronti del territorio in cui operano”. I 5 progetti individuati saranno realizzati nel corso del 2022.

"
La mission di Fondazione è volta al sostegno e alla tutela dei bambini e dei minori che si trovano in difficoltà ed è questo l’obiettivo con cui abbiamo creato ‘Una pacca sulla spalla’, l’iniziativa dedicata alle organizzazioni locali che si rivolgono all’infanzia in condizione di disagio. - spiega dichiara Nicola Antonacci, presidente della Fondazione - Abbiamo voluto creare un ponte che permetterà di dare vita a nuovi progetti. Siamo grati ai ristoranti McDonald’s e ai Licenziatari del sistema che, attraverso le loro attività e sensibilità, ci hanno fatto entrare in contatto con queste meravigliose realtà: un vero e proprio lavoro di squadra che ha consentito ancora una volta di avvicinarci alle comunità locali in cui la famiglia McDonald’s opera”.

Ecco le associazioni e i progetti selezionate:

La Cooperativa sociale Onlus Prima i bambini, associazione lombarda che, attraverso attività socio-sanitarie, educative e assistenziali, si occupa dei bisogni dei minori e dell’infanzia. Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald andrà a sostenere il progetto “Finestre o muri: un computer per volare sulle parole”, che prevede l’acquisto della strumentazione necessaria per la Comunicazione Aumentativa Alternativa che facilita la comunicazione con bambini affetti da gravi disabilità con bisogni comunicativi complessi a componente linguistica.

L’Associazione Campana DO.NO onlus, volta a tutelare pazienti affetti da patologie oncologiche per garantire loro il diritto a un’assistenza continuativa, evitando il senso di isolamento ed emarginazione. La Fondazione sosterrà il progetto editoriale “Giornalisti in corsia”che coinvolge i pazienti dell’Ospedale Oncologico Pediatrico Pausilipon di Napoli offrendo la possibilità agli adolescenti di ricavarsi uno spazio all’interno del contesto ospedaliero per creare una community dove esprimere e raccontare i propri interessi evissuti.

Il Soccorso Clown Società Cooperativa Sociale Onlus - Toscana, associazione che da 25 anni affianca medici ed infermieri all’interno dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e Santo Stefano di Prato, con professionisti dello spettacolo formati in clownterapia per aiutare e supportare i bambini nel loro percorso di cura rendendo la degenza ospedaliera più sopportabile.

L'abbraccio ODV, organizzazione di Salerno. Fondazione supporterà il progetto “Orto dei Popoli” nato con l’obiettivo di inserimento sociale e nel mondo del lavoro di giovani con problematiche nella sfera cognitivorelazionale, tenendo conto delle loro disabilità e stimolandoli alla ricerca delle autonomie possibili.

La Fondazione Monserrate, ONG attiva a Milano attraverso programmi di interculturalità, cittadinanza attiva, coesione e di inserimento sociale di soggetti fragili, in particolare famiglie e minori. Nello specifico, il progetto individuato da Fondazione mira alla piena inclusione sociale ed educativa grazie a corsi di italiano per studenti stranieri di scuola primaria e secondaria; oltre a laboratori volti alla conoscenza del territorio e il contrasto all’emarginazione.

 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news