3 novembre 2018 ore: 10:05
Società

"Viaggio della memoria" delle scuole di Roma ad Auschwitz

Per non dimenticare l'orrore dell'Olocausto, Roma Capitale organizza, da domenica 4 novembre, il 'Viaggio della Memoria' nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. E quest'anno si aggiunge anche la tappa ad Amburgo in Germania

Roma - Per non dimenticare l'orrore dell'Olocausto, Roma Capitale organizza, da domenica 4 novembre, il 'Viaggio della Memoria' nei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. E quest'anno si aggiunge anche la tappa ad Amburgo in Germania, per ricordare la tragedia di 20 bambini, tra cui Sergio De Simone, uccisi nel campo di Neuengamme dopo essere stati sottoposti ad esperimenti medici.

Il viaggio e' organizzato in collaborazione con la Comunita' Ebraica di Roma e con la Fondazione Museo della Shoah per promuovere e stimolare percorsi di riflessione e di studio a beneficio dei ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado.

Parteciperanno 29 istituti scolastici per un totale di 155 tra studenti e docenti.

Ad accompagnare gli studenti delle scuole romane sara' la sindaca Virginia Raggi, insieme ai sopravvissuti ai campi di concentramento Sami Modiano e Tatiana Bucci. Al Viaggio della Memoria saranno presenti anche l'assessora alla Persona, Scuola e Comunita' Solidale di Roma Capitale, Laura Baldassarre, la presidente della Comunita' Ebraica di Roma Ruth Dureghello, il presidente della Fondazione Museo Shoah, Mario Venezia, una rappresentanza dell'Assemblea capitolina. Novita' di quest'anno sara' lapresenza di una delegazione della Lazio calcio. L'anno scorso la sindaca Raggi, dopo che alcune tifoserie avevano oltraggiato l'immagine di Anna Frank, invito' al Viaggio della Memoria il presidente dell'Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi e il responsabile Dipartimento Junior dell'AIC e campione del mondo con la Nazionale nel 2006, Simone Perrotta.

"Senza memoria non c'e' futuro.

Quest'anno il Viaggio della Memoria si arricchisce di un'altra tappa: Amburgo. Dopo i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau visiteremo insieme ai ragazzi quello di Neuengamme. Per non dimenticare la tragedia di Sergio De Simone e di altri 19 bambini che li' persero la vita. Con noi ci saranno i Testimoni della Shoah Sami Modiano e Tatiana Bucci che ancora una volta ringrazio per la loro preziosa presenza e testimonianza. Dobbiamo tenere viva la memoria e tramandarla alle giovani generazioni affinche' quanto successo in passato non accada mai piu'", dichiara la sindaca Raggi.

"Il viaggio si inserisce all'interno di un ampio percorso che prevede numerose iniziative nel corso di tutto l'anno scolastico.

Abbiamo infatti rafforzato la parte dedicata al tema 'Storia e Memoria' nell'ambito della mappa dei 78 progetti educativi a disposizione delle scuole per integrare l'attivita' didattica, sia durante l'orario scolastico che nel resto della giornata. Per esempio nelle scuole secondarie di II grado e' stato pensato il progetto 'Roma ricorda, leggi razziali, Shoah, Resistenza, liberazione' che prevede anche un "rapporto diretto" dei ragazzi con i testimoni. Per costruire una nuova idea di cittadinanza e di partecipazione e' infatti imprescindibile conoscere con cognizione le radici della nostra comunita'", spiega l'assessora alla Persona, Scuola e Comunita' Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre.

Questo il programma del viaggio che si compone di diverse fasi di approfondimento:

 

- Visita a Cracovia, del Ghetto Nazista creato dai tedeschi nel marzo del 1941 e del quartiere ebraico 'Kazimierz' in cui nel XV secolo dal centro della citta' fu trasferita la comunita' ebraica e dove vissero nei secoli successivi gli ebrei. All'interno della Sinagoga Temple e' previsto un primo momento di riflessione della Sindaca e dell'Assessore con tutta la delegazione;

- Visita dei campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau. Sia a Birkenau che ad Auschwitz sono previsti due importanti momenti commemorativi;

- Visita ad Amburgo al campo di concentramento di Neuengamme, dove furono portati da Auschwitz 20 bambini tra cui Sergio De Simone, cugino delle sorelle Bucci. A seguire la visita alla scuola amburghese di Bullenhuser Damm, dove furono atrocemente uccisi;

- Incontri collegiali con la sindaca, l'assessora Baldassarre, i testimoni e i ragazzi.

(DIRE)

© Copyright Redattore Sociale