9 maggio 2017 ore: 11:29
Immigrazione

“Viste dal mare”, il libro che racconta sei donne migranti

Scritto da Donatella Turri e voluto dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie, racconta la ricerca di una vita diversa anche a rischio della morte per fuggire dalla violenza, la guerra, il conflitto, la fame
Viste dal Mare - libro

- FIRENZE – Oumoh, Gift, Precious, Marcella, Rossana e Cristina: storie di donne, grandi e piccole, raccontate nelle pagine di una pubblicazione molto particolare, fortemente voluta dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia. Questo in poche parole “Viste dal mare” l’instant book edito da Pacini Editore (nella collana Narrativa & Volti) a cura di Donatella Turri.

Protagoniste di questa pubblicazione sono proprio 6 donne coinvolte in quello che è il fenomeno epocale del nostro tempo, ovvero le migrazioni forzate, viste da due prospettive: da una parte la ricerca di una vita diversa anche a rischio della morte per fuggire dalla violenza, la guerra, il conflitto, la fame; dall’altra il soccorso e l'accoglienza a chi sta cercando di trovare una nuova casa, lasciando in fuga la propria terra.

Queste pagine sono “una piccola finestra aperta su una quotidianità fatta di avvicinamenti dei cuori, piccoli passi di fiducia, in un continuo riconoscersi simili” come scrive il Presidente della Confederazione nella prefazione al volume e ci consente di lanciare uno sguardo all'impegno di Misericordie nell'ambito del sistema di accoglienza.

 

© Copyright Redattore Sociale