26 luglio 2016 ore: 12:19
Disabilità

Disabili in vacanza, Anmic su recensione: reagire al pregiudizio in forma anonima

L'associazione commenta la vicenda. “Ennesimo episodio di grave discriminazione nei confronti di persone con disabilità. Atto vile, che sfrutta l’anonimato per colpire con lo stigma le persone disabili e per far rimanere il nostro Paese ancora indietro sotto il profilo culturale”
Carrozzina in riva al mare

ROMA – Anmic unisce la propria voce alle tante che in queste ore corrono su media e social network, commentando la recensione “choc” su Tripadvisor, relativa a un villaggio abruzzese con “una miriade di ragazzi disabili”. Recensione che ora è stata rimossa, ma questo non basta, evidentemente, a placare l'indignazione e lo sconcerto.

“Si tratta di un episodio di grave discriminazione nei confronti di persone con disabilità, che hanno appunto il diritto, come tutti, al riposo e allo svago in un villaggio vacanza – commenta il presidente di Anmic, Nazaro Pagano - Ciò che ci colpisce e indigna maggiormente, in questo caso, è poi la stupidità e la inconsapevolezza del recensore che non sembra neanche rendersi conto del suo terribile pregiudizio. Un atto comunque vile – continua Pagano - che sfrutta l’anonimato di Internet per colpire con lo stigma le persone disabili e per far rimanere il nostro Paese ancora indietro sotto il profilo culturale. Dobbiamo tutti reagire contro le discriminazioni e contro il perdurare di queste barriere invisibili, altrimenti le leggi per le pari opportunità e i diritti rimarranno ancora a lungo sulla carta”.

© Copyright Redattore Sociale