10 aprile 2018 ore: 17:11
Economia

A Parma il Reddito solidale passa con i voti del Pd. Pizzarotti: "Alleanza fatta"

Federico Pizzarotti porta a casa il reddito di solidarieta', che passa al Consiglio comunale di Parma anche con i voti del Pd. Una convergenza che viene letta da Forza Italia come primo atto dell'alleanza che verrebbe siglata in vista dell...

Bologna - Federico Pizzarotti porta a casa il reddito di solidarieta', che passa al Consiglio comunale di Parma anche con i voti del Pd. Una convergenza che viene letta da Forza Italia come primo atto dell'alleanza che verrebbe siglata in vista delle prossime regionali in Emilia-Romagna. Il voto, assicura in una nota la capogruppo Fi a Fidenza nonche' parlamentare Francesca Gambarini, "ha rappresentato il primo momento di unione tra Effetto Parma e il Pd. Gia' mi immagino la gioia del presidente della Regione Bonaccini e del sindaco di Bologna Merola che questo matrimonio lo aspettano da anni". Quello approvato a Parma, secondo la forzista, non sembra "niente di piu' che una versione locale del reddito di cittadinanza promosso dall'ex partito del sindaco, il Movimento 5 stelle. Aiutare chi e' in difficolta' deve giustamente essere una priorita' delle istituzioni ma dovrebbero esserci requisiti chiari e a vantaggio dei parmigiani".

Invece, "stando a quanto riportato dai giornali- afferma Gambarini- i primi accedere al reddito di solidarieta' comunale potrebbero essere gli stranieri, dato che tra i requisiti non e' stato inserito quello della residenza a Parma da un determinato numero di anni. Niente di diverso quindi da quanto gia' succede per l'edilizia residenziale pubblica. Non dobbiamo pero' stupirci: per la sinistra (Pd e Effetto Parma sono due facce della stessa medaglia) gli italiani non sono piu' la priorita' ormai da tempo".

(DIRE)

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news