5 gennaio 2016 ore: 11:53
Non profit

A Roma arriva la Befana della Polizia, che parla anche in Lis

Domani la kermesse del Sap al Palafijlkam di Ostia Lido. L'intero spettacolo verrà tradotto nella Lingua dei segni italiana, a cura dell'associazione Sotto un unico cielo, che renderà fruibile ogni momento dell'evento alle decine di sordomuti che hanno aderito
Befana della Polizia in Lis ad Ostia

ROMA - I 2.500 posti disponibili del Palafijlkam di Ostia Lido, a Roma, sono pronti ad ospitare domani - del 6 gennaio (a partire dalle 15.30) - la grande kermesse della ''Befana in... Polizia Sap XVII edizione'', organizzata dalla segreteria regionale del Lazio del Sindacato autonomo di Polizia, l'associazione Acah e la Freep eventi condotta da Emanuela Tittocchia e Fabrizio Pacifici con la presenza di personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport e autorità. Il tutto sapientemente gestito dal direttore artistico Alessandro Bucci. "E' un evento nazionale- spiega Francesco Paolo Russo, segretario regionale del Sap Lazio - dedicato ai figli degli appartenenti alle forze dell'ordine, alle forze armate e ai vigili del fuoco. Naturalmente parteciperanno anche bambini e famiglie di semplici cittadini perché si tratta di una manifestazione a carattere gratuito pensata per accrescere i sentimenti di solidarietà e collaborazione tra donne e uomini in divisa e cittadini".

"L'intero spettacolo- prosegue Russo- verrà tradotto in Lis, la Lingua dei segni italiana, a cura dell'associazione Sotto un unico cielo, che renderà fruibile ogni momento dell'evento alle decine di sordomuti che hanno aderito". Grande spazio al progetto manovre salvavita in età pediatrica ha l'obiettivo di informare sull'importanza delle manovre di disostruzione e di rianimazione cardiopolmonare, in breve: insegnare a riconoscere l'ostruzione delle vie respiratorie causata dalla presenza di un corpo estraneo ed a risolverla. Il progetto intende inoltre fornire gli strumenti necessari ad individuare i comportamenti rischiosi cui ci esponiamo per imparare a prevenirli, ed in caso di incidente o evento avverso, indicare come poter innanzitutto allertare in modo sicuro ed efficace i soccorsi. La diffusione e l'insegnamento anche ai bambini di queste competenze ha prodotto in pochi anni la drastica riduzione delle morti cardiache improvvise. L'esperienza derivante da corsi effettuati a classi di bambini delle scuole primarie, secondarie di primo grado, oltreché gli adulti, dimostra la loro efficacia, anche a fronte delle ormai numerosissime testimonianze ricevute di interventi condotti con successo. Interessanti anche i momenti dedicati ai Ghostbuster Italia e alla rievocazione storica dell'Antica Roma del Gruppo storico Villa Adriana. Infine, durante gli spettacoli saranno distribuiti giochi e calze a tutti i bambini intervenuti. 

© Riproduzione riservata Ricevi la Newsletter gratuita Home Page Scegli il tuo abbonamento Leggi le ultime news